Brancaleone si prepara al 1° Workshop Territoriale

Brancaleone si prepara al 1° Workshop Territoriale

workshop-brancaleone

workshop-brancaleone

Il Work-shop organizzato dalla Pro Loco di Brancaleone con il patrocinio morale del Consiglio Regionale della Provincia di Reggio Calabria e del Comune di Brancaleone si vuole proporre come centro culturale in uno dei territori più difficili della Calabria.

L’evento, organizzato anche grazie alla preziosa collaborazione della  Dott.ssa Domenica Palamara che sarà presente tra i relatori dei due giorni di dibattito aperto, si presenta ricco di contenuti ed interessante sotto tutti i punti di vista.

La Calabria è, appunto,  il centro degli argomenti trattati, una terra ricchissima di risorse storico-culturali, naturalistiche e paesaggistiche ,archeologiche e dalle grandi potenzialità turistiche date dalla valorizzazione dei borghi storici che oggi, grazie alle  Amministrazioni locali , si stanno attuando.

Oltre questi argomenti, saranno illustrate e raccontate anche le esperienze di Associazioni Escursionistiche e che operano sul territorio, con un impegno costante a favore del miglioramento culturale e sociale.

Il Work-shop vuole toccare i numerosi argomenti che più ci stanno a cuore, di fatti questo evento, destinato ad entrare negli annali delle attività della Provincia e del territorio Calabrese (Area Grecanica) ,vuole parlare di “Calabria” esaltandone le peculiarità che essa possiede, e che vanno sicuramente intese come una fonte di sviluppo turistico.

Per un evento così ricco di tematiche si è reso necessario articolarlo in diversi giorni rendendo indispensabile organizzare i dibattiti in tre giorni ed esattamente 26-27-28 Luglio 2013.

Il 26 Luglio è prevista la visita guidata al borgo antico di Brancaleone in compagnia degli esperti (Vincenzo de Angelis e Sebastiano Stranges), con un aperitivo finale offerto dall’amministrazione Comunale di Brancaleone presso il Chiosco “Antico Borgo” nel suggestivo panorama che si affaccia sulla vallata dove sorge oggi sorge l’abitato di Brancaleone adagiata sulle sponde dello ionio azzurro ed immenso.

Il 27 Luglio Incontro dibattito presso la “Biblioteca Comunale Cesare Pavese”.

Relazioneranno:

Benvenuto del Sindaco  Avv. Francesco Moio

Prof. Sebastiano Stranges,  Ispettore Onorario del Ministero per i Beni e le attività Culturali

( la preistoria nell’aria greca nella provincia jonica di Reggio) seguite dalla proiezione di  documenti visivi .

D.ssa Angela Cuppari (Geologa marina )

Relazionerà sui suoi studi del mare e più esattamente sulle caratteristiche morfologiche  dei fondali dell’area jonica della Calabria, con elementi visivi (video-proiezioni) che illustreranno particolarità e risorse che sono di grande interesse geofisico. Le particolarità dei nostri mari, le risorse naturalistiche che sono di grande pregio per la nostra terra.

D.ssa Irene Cambera : (Biologa delle Tartarughe Marine)

Che ci parlerà dell’esperienza in campo delle tartarughe marine, l’impegno dell’associazione in cui  opera dal 2006 a Brancaleone, dei siti di nidificazione, e della tutela e salvaguardia di questi animali patrimonio da salvare.

Dott. Vincenzo De Angelis : ( storia del territorio cenni storici sulla Bovesia)

Relazionerà sugli aspetti storici dell’area Brancaleonese e della Bovesìa con documentazioni importantissime sui Casati,le famiglie e quanto incisero con  la loro presenza all’interno dei borghi dell’area jonica Reggina.

Ass. Culturale Gurna Nigra (Caulonia): Esperienza del Progetto escursionistico e attrattiva turistica nel territorio.

Un’Associazione che si occupa di Trekking nell’area di Caulonia che svolge questo servizio con rispetto dell’ambiente e con la passione che unisce questi ragazzi che hanno apportato sicuramente una grande attrazione per i turisti in visita in Calabria.

Carmine Verduci (Presidente Pro Loco di Brancaleone)

Una parentesi sull’importanza di questo evento, che è nato grazie ad un noto  social network molto in voga negli ultimi tempi e che ha consolidato l’idea di aprire una serie di iniziative ed incontri per intraprendere la strada del fare. Con l’unico scopo di uscire fuori dai luoghi comuni che attestano che la Calabria sia una regione degradata da tante situazioni politico amministrative, sociali e culturali, problemi che sicuramente oggi vengono messi più in primo piano rispetto alle potenzialità, idee e progettualità che potrebbero dar luogo a numerosi spunti di organizzazione sociale dedita alla promozione dei beni materiali storici ed immateriali paesaggistici che sono la punta di diamante per ogni luogo o Regione.

Dibattiti aperti : ospiti, Istituzioni ed Associazioni Presenti.

Moderatore  :   Arch. Katia Aiello

IL 28 Luglio Biblioteca Comunale

Benvenuto del Sindaco : Avv. Francesco Moio

Dott. Cosimo Sframeli: (Luogotenente e Cav. della repubblica)

Speranza in Aspromonte, ci parlerà della sua grande ammirazione e dedizione per questi luoghi la montagna l’entroterra Aspromontano come patrimonio naturale di immenso valore ,della difesa e della salvaguardia di un territorio che va difeso non solo dalle istituzioni ma anche dai singoli cittadini.

Dott. Gianfranco Marino: (Resp. del Club borghi più belli d’Italia per la Calabria)

Che relazionerà sull’esperienza e l’importanza del circuito Borghi più belli d’Italia, l’importanza, sviluppo ,turistico ed risorse patrimonio della nostra storia, il suo operato che arricchisce la vita culturale di Bova (Vùa)

D.ssa Patrizia Pellegrini : (Naturopata)

” Le Mandorle ” Fisiologia e Alimentazione ..sovrapponibili 

Le proprietà della Mandorla il cibo tipico Calabrese, un viaggio attraverso l’alimentazione tipica accompagnata da diapositive che espliciteranno ai presenti un ampio discorso sugli aspetti culinari del territorio

D.ssa Domenica Palamara: ( Esperta Locale Calabria su social network tematici)

Oltre ad essere parte integrante del work-shop  ci parlerà anche dell’importanza dei social network che veicolano spesso il turismo, premesse per una concezione diversa di turismo,bio sostenibile a basso costo ma con un offerta orientata sempre più verso la particolarità dei luoghi che offrono al visitatore un spunto essenziale per passare

Dott. Francesco Manglaviti :  (Presidente Gruppo Archeologico dell’Amendolea).

L’impegno sulla valorizzazione e conservazione dei beni storici dell’area dell’Amendolea, la costanza e l’impegno per conservarne la memoria dei luoghi che hanno fatto la storia del territorio, la passione per l’archeologia e l’intenso lavoro per il recupero di siti archeologici che vi sono presenti nel territorio Calabrese e nell’Area Grecanica, uno spaccato su quello che è la realtà del gruppo archeologi impegnati nella salvaguardia della storia e dell’identità Calabrese, con la voglia di far conoscere il territorio attraverso escursioni e passeggiate lungo i sentieri Aspromontani e dei borghi dell’area jonica alla riscoperta del gusto antico e dei piatti tipici grazie all’Ass. Sentieri in Aspromonte di cui egli stesso è Presidente.

Carmine Verduci :(Presidente Pro Loco di Brancaleone)

Un breve saluto con la premessa che tutto ciò possa essere un rilancio di un nuovo modo di vivere la nostra terra considerando le enormi potenzialità che potrebbero assumere caratteristiche essenziali per un turismo non di massa, ma un turismo proteso al sapere alla voglia di conoscere vivendo i luoghi e conoscendo gli usi e costumi delle tradizioni più antiche che caratterizzano ed hanno caratterizzato la storia della nostra Calabria un tempo chiamata “Magna Grecia” e che dunque deve essere svuotata dai luoghi comuni che si sono creati grazie ai media, ormai per cronache di anni bui, e che non consentono di comprendere affondo ciò che la nostra terra ha da mostrare e da offrire, il discorso è l’apatia di un popolo rassegnato che le istituzioni non funzionano e che non tutelano il territorio, che lo stato ci ha abbandonato e che nessuno ci guarda e ci considera, mentre invece ci tengo a sottolineare che l’unica risorsa che potrebbe cambiare le carte in gioco sono gli enormi sforzi di quelle associazioni che danno e creano lustro ad ogni modo rendendo la nostra Calabria ricche di iniziative culturali,musicali,poetiche ed artistiche in generale, la cultura dell’associazionismo può in qualche modo essere una fonte inestimabile su cui fondare basi perfette per un turismo forte e spalmato su tutto il territorio grazie all’impegno di tutti. Elementi che lo stato deve apprezzare e deve incentivare perché niente può cambiare se non si cambia dall’interno il sistema di concepire territorio,storia,legami culturali,e spirito di conservazione.

Dibattiti aperti : ospiti Istituzioni ed Associazioni Presenti.

Moderatore : D.ssa Marilene Bonavita (giornalista e Presidente Ass. O.L.A. Onlus)

All’interno del work-shop saranno presenti anche giovani artisti Fotografi come :

Filippo Armonio ,Alfonso Morabito, Vincenzo Sculli,e Nino Dattola.

Fotografie che celebreranno la Calabria in modo magnifico, attraverso le mille escursioni e reportage di questi giovani appassionati non solo di fotografia ma del territorio degli aspetti naturalistici e culturali che emozionano e fanno rivivere emozioni.

Sempre il 27-28 Luglio vi saranno presenti anche Aziende Agricole locali che faranno mostra di sé facendo degustare i prodotti autoctoni dalla squisitezza unica:

tra le aziende presenti : Amandula SRL, La Collina Verde di Priolo, Panificio G. Larizza, e Azienda Agricola Tripodi.

Al Work-shop  saranno invitate le numerose Associazioni ed Enti Locali e Comunali delle zone limitrofe che avranno modo di raccontare la loro esperienza in campo di promozione del territorio ed attività culturali ,elementi imprescindibili che rendono il territorio vivo sotto qualsiasi punto di vista, apportando lustro e capacità attrattive degne di nota.

L’Auspicio è dunque  una partecipazione massiccia e di qualità come spero siano i contenuti di questo che, si preannuncia come un polo su cui fondare nuove concezioni di Territorio, inteso come fonte da restituire al mondo facendo conoscere gli aspetti positivi di una Calabria desiderosa di riscatto e di rivalutazione.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *