TOP MENU
CALABRIA IN CIFRE
ITINERARI & TURISMO
GUARDA DOVE SIAMO
LOCALITA'
CASTELLI
CUCINA CALABRESE
MUSEI & ARCHEOLOGIA
MANIFESTAZIONI & EVENTI
NOTIZIE & STAMPA
FOTO
TARANTELLE
DETTI CALABRESI
CULTURA CALABRESE
LINK
CONTATTACI
PUBBLICIZZATI
SEGNALACI UN EVENTO
MANDACI DEI CONSIGLI
LEGGI LA POSTA
AZIENDE
AGRICOLTURA
NEWS DAL MONDO AGRICOLO
BERGAMOTTO
PREZZIARIO REGIONALE
GUIDE L'AGRICOLTURA
IMPARARE A RICONOSCERE GLI ALBERI
PRODOTTI TIPICI
SPORT
NEWS DALLO SPORT
FC MELITESE
RADIO CALABRESI
RADIO STUDIO 95
RADIO MELITO
RADIO TURING 104
RADIO VENERE
STADIO RADIO
GOCHI FREE
TUTTI I GIOCHI DA SCARICARE
GIOCHI FLASH ON LINE
GDR L'ISOLA DEI VIAGGI
TOP FREEWARE
PROGRAMMI FREE
SFONDI PC
SUONERIE CEL FREE
MANUALI
UTILITA'&OPPORTUNITA'
CURRICULUM ON LINE
UNIVESITA' CALABRESI
VARIO
NORME DI PRIMO SOCCORSO
BARZELLETTE
ALLEGATI ALLE MAIL
AFORISMI
FRASI X OGNI OCCASIONE
CARTINE STRADALI
DISEGNI DA COLORARE
PREGHIERE
RUBRICHE NAZIONALI
A COME AMBIENTE
NOTIZIE DAL GOVERNO
GUIDA ALLA NORMATIVA FISCALE
 
HOME
 

Pentedattilo

E’ il più pittoresco paese della Calabria!

Pentedattilo (dal greco Pentadaktylos) è arroccato ai piedi di un enorme roccione la cui forma vista dal mare ricorda, appunto, una gigantesca mano con le 5 dita rivolte verso il cielo.

Il paese, non più abitato da anni, si può visitare solo a piedi ed è proprio percorrendo le sue stradine e ammirando le sue casupole e i resti del Castello, che si sente quanto magico e suggestivo sia il luogo.

Si narra che nel 1680 fu compiuta nel Castello la strage della famiglia del Marchese Alberti per opera del Conte Abenavoli di Montebello, il quale si era innamorato della bella Antonietta, sorella del Marchese Alberti, e voleva sposarla.

Il Marchese, però, non ne volle sapere e cercò di fidanzarla con Petrillo Cortez, figlio del governatore Spagnolo di Reggio.

Il Conte Abenavoli non ebbe pietà di nessuno e grazie al tradimento di un servo del Marchese Alberti, riuscì a penetrare nel Castello e a compiere una strage.

Solo di fronte alla bella Antonietta calmò il suo furore omicida e scappò.

Per questo motivo le torri di pietra che sovrastano il paese rappresentano per il popolo le dita insanguinate di una mano e c’è qualcuno che dice che la sera, in inverno, quando il vento è violento si riescono ancora a sentire le urla del Marchese Alberti.

Sulla strada che da Musa si inerpica per raggiungere Pentidattilo, si trovano diverse aziende produttrici di serramenti, aziende agricole, allevamenti, pizzerie, impianti di agriturismo.


 
 
 
Google
 
Web www.ntacalabria.it
 

pubblicizza la tua azienda sul sito è gratis...scopri come fare...contataci!!

 
 
 
 
giochi on-line il nuovo servizio di ntacalabria, in collaborazione con megghy.com
 
 
 
Melito Porto Salvo
 
 
 
 
 
 
 
storia di melito ps
 

Nta Calabria Copyright 2001

(ntacalabria) Tutti i diritti riservati