Motta San Giovanni, riconoscimenti assessori Malara e Vacalebre

Motta San Giovanni, riconoscimenti assessori Malara e Vacalebre

Voluto dal coordinatore nazionale Luca Baroncini in forma “aperta” per consentire a tutti i componenti dei Coordinamenti regionali e agli amministratori comunale under 35 di partecipare, si è tenuto a Roma venerdì scorso il Coordinamento Nazionale ANCI GIOVANI.

Per il Comune di Motta San Giovanni hanno preso parte all’importante momento di confronto Sonia Malara, assessore alla Pubblica istruzione e alle Politiche dell’educazione, della famiglia e dell’infanzia, e Giusy Vacalebre, assessore all’Ambiente, Politiche energetiche, Agricoltura e Turismo.

“Più di sessanta giovani amministratori a Roma – dichiara l’assessore Malara – per avviare un confronto diretto sui temi che saranno al centro dell’Assemblea nazionale che si terrà a Treviso a marzo. Dopo gli importanti interventi del coordinatore nazionale Luca Baroncini e della vice segretaria generale Antonella Galdi, hanno preso inizio i lavori ai tavoli di brain-storming per stilare un documento programmatico sui macro argomenti quali Lavoro, Sostenibilità e Inclusione.

Documenti che saranno al centro dell’Assise di Treviso. Dopo questo incontro c’è una maggiore consapevolezza, i problemi sono uguali da nord a sud, e i dialetti li rendono solo più condivisibili. Con Giusy Vacalebre rientriamo a Motta con la certezza che il confronto e la progettualità sono ancora il motore che innesca il cambiamento”.

“È stato un momento di confronto, riflessione e approfondimento unico – commenta invece l’assessore Vacalebre. A Roma per condividere e riflettere insieme, questo lo scopo principale dell’incontro. Si è discusso sulle priorità ed abbiamo avanzato proposte e soluzioni per ciascuno dei temi individuati. I tavoli di lavoro, coordinati dai referenti regionali di Anci Giovani, hanno sintetizzato gli output da lanciare come proposte concrete ai panel della prossima assemblea Nazionale che si terrà nel mese di marzo. Il confronto si pone alla base di ogni democrazia ed è così sorprendente come la penisola, così vasta e disomogenea, possa invece essere così “piccola” con problemi condivisi e soluzioni da ricercare assieme. Esperienza interessante e formativa e che testimonia come l’Italia possa contare su un gruppo di giovani amministratori che intendono far valere la propria voce”.

“Il nostro Consiglio comunale – concludono gli assessori Malara e Vacalebre – ha un età media molto bassa. Stiamo lavorando bene, insieme e nel rispetto dei ruoli che ognuno di noi ricopre. L’esperienza del sindaco Giovanni Verduci, sempre disponibile ad ascoltare ed accogliere le istanze dei consiglieri e degli assessori, ci favorisce in questo nostro percorso di crescita”.