MENU
AZIENDE
BERGAMOTTO
CALABRIA IN CIFRE
CAVALLI
CONTATTACI
CUCINA CALABRESE
DETTI E CANZONI
PUBBLICIZZATI
GUARDA DOVE SIAMO
LOCALITA'
MANDACI DEI CONSIGLI
MANIFESTAZIONI

MUSEI & ARCHEOLOGIA

NOTIZIE & STAMPA
RADIO CALABRESI
RICETTE
SEGNALACI EVENTO
VARIO
LINK
ITINERARI
 
HOME
 
 
 
 
 
 
 
FOTO
UNIVESITA' DI REGGIO CAL.
 
 
Abbruzzino Ambasciatore della cucina Calabrese nel mondo
E’ in questi giorni a Salisburgo lo chef calabrese Antonio Abbruzzino, delegato fiduciario dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani per Catanzaro e provincia. Resterà in Austria fino al prossimo 16 marzo 2005 per l’esposizione internazionale d’arte culinaria Ikka. Ad ottobre il maestro sarà a Mosca, a novembre in Lussemburgo per l’Expogast coppa del mondo.

 

Non ancora smaltita la stanchezza della Turchia, dove si è recato nel febbraio scorso, è già pronto per le nuove importanti competizioni internazionali. «La voglia di confrontarmi con colleghi di tutto il mondo – dichiara Abbruzzino - mi esalta e mi affascina, sono pronto a dare il meglio di me ma soprattutto a fare conoscere la nostra cultura gastronomica e i nostri preziosi prodotti della ormai famosa e da tutti consigliata cucina mediterranea».

 
Esponente di primo piano del Team Italia dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani
 
ha partecipato al Festival Internazionale della gastronomia a Istanbul, dal 23 al 27 febbraio 2005. Per i cuochi Italiani sul podio, sensazionale l’affermazione del Team: 5 medaglie d’oro; 3 d’argento; 9 di bronzo e 2 meriti. Sullo sfondo di minareti e moschee, si è svolta la kermesse gastronomica di alto livello professionale, con la partecipazione di diversi stati europei e mondiali, tra i quali Germania, Irlanda, Malta, Tunisia, Bielorussia, Azerbaijan, Urss, Grecia, Croazia, Cipro. Il team Italia dell’associazione Professionale Cuochi Italiani, come nella prima edizione, anche quest’anno è salita sul podio nell’importante passerella culinaria di stile e tendenze, conosciuta per il suo primato nel promuovere e favorire le tradizioni del mondo della gastronomia e della cucina artistica. Istanbul, teatro della competizione internazionale, cuore pulsante della “cinque giorni” che ha abbracciato e coinvolto cuochi, giornalisti e personalità del settore.
Un medagliere da sogno per l’Associazione Professionale Cuochi Italiani che ha rappresentato i colori nazionali con una squadra di professionisti: Team Manager Sonia Re (Milano), presidente di squadra Ugo D’Orso (Napoli). Chef di cucina: Antonio Abbruzzino (di Andali, Catanzaro) che ha conquistato 3 medaglie d’oro, 1 argento, 2 bronzo; Antonio Torchia (Sersale, Catanzaro) 1 medaglia di bronzo; Marco Di Lorenzi (Pesaro) 2 meriti; Raffaele Maggio (Lecce) 1 argento e 1 bronzo; Urso Maurizio (Siracusa) 1 argento e1 bronzo; Giorgio Perin (Verbania)1 oro e 1 bronzo; Francesco Liguori (Aosto) 1 oro e 1 bronzo; Giuseppe Spina (Napoli) 1 bronzo.
Abbruzzino diffonde nel mondo le nostre pietanze più prelibate anche attraverso i mass-media. Partecipa a trasmissioni televisive della Rai dove propone piatti tipici della cucina della Presila Catanzarese. Amante della propria terra, come ogni buon calabrese, non perde occasione per proporre e promuovere piatti e prodotti del nostro territorio come la cipolla rossa di Tropea, il pomodoro Zagaritano, le patate e i funghi della Sila, l’olio e le olive delle colline andalesi, le fave “cu a corchia” passate in padella, il vino di Cirò, la pasta fatta in casa, “mparrettati”, “cuvatelli”, “scilatelle”, il nostro peperoncino, la famosa supressata. Insomma, Antonio Abbruzzino è un ambasciatore della cucina Calabrese nel mondo. Ha anche ottenuto successo, nell’ottobre scorso, alle Olimpiadi di Cucina, che si sono svolte in Germania.
«Sono considerate – precisa lo chef - il più importante evento culinario del settore. Alla esibizione internazionale d’arte culinaria vi partecipano una trentina di nazioni tra le più significative nel mondo dell’arte culinaria e della ristorazione. Ho partecipato con la consapevolezza di trovarmi a confronto con i migliori rappresentanti della cucina internazionale e con le scuole più rinomate, tutto questo mi ha spinto ad affrontare questo impegno con grande umiltà ma con altrettanta determinazione».
E grazie a questa determinazione ha conquistato un diploma di merito nella sua categoria pari a un quarto posto. Una grande soddisfazione, per lui e per l’intera Calabria.

Luigi Stanizzi

CUCINA CALABRESE
REGGIO CALABRIA
MELITO PORTO SALVO
INFO & NOTIZIE
 
giochi on-line il nuovo servizio di ntacalabria, in collaborazione conmegghy.com
 
Grazie a tutti quelli che fino ad oggi hanno visitato il sito ed hanno dato buoni  consigli per l'ampliamento ed il miglioramento del servizio !
Nta Calabria Copyright 2001 (ntacalabria) Tutti i diritti riservati