Antonimina, il 5 ottobre è iniziata la Palestra di Vita a Villa Vittoria

Antonimina, il 5 ottobre è iniziata la Palestra di Vita a Villa Vittoria

 

E’ partita il 5 ottobre scorso l’attività “Palestra di vita” (oggi il secondo incontro), promossa dal progetto “Volare Calabria” che attraverso alcuni appuntamenti, intende definire “L’arte dello star bene” coinvolgendo i pazienti della Clinica Villa Vittoria di Antonimina (la cui direzione sanitaria è affidata al dottor Giuseppe Curinga), puntando al loro benessere psico-fisico, con lo sport, la danza e la ginnastica dolce.

Un servizio di animazione che non solo garantirà la loro interazione ma servirà ad incrementare un livello di qualità cognitiva e neuromotoria. A coniugare musica e sport, intrattenendo i simpatici ospiti della struttura, è stato il maestro e istruttore Cristian Pelle (avvalendosi del personale qualificato della stessa clinica), mentre a catturare la ricchezza dei loro sguardi e a raccogliere le loro testimonianze, sono stati la fotografa Manuela Futia e il videomaker Bernardo Migliaccio Spina. Presente anche Domenica Bumbaca, Generatore di Comunità (Ge.Co) per la Calabria, coordinatrice di tutte le attività nel Comune di Antonimina.

«L’obiettivo della suddetta attività rivolta agli over 65 – ha detto Bumbaca – è rendere attivi e propositivi gli anziani attraverso la conoscenza di sé, con la ginnastica e lo sport».

E’ infatti, tra un alternarsi di ritmi scanzonati del repertorio classico e (non solo) italiano, ogni paziente ha lasciato il segno, rendendosi protagonista di una storia speciale da raccontare, delle proprie passioni, dei ricordi di una vita.

Racconti appassionati, sinceri, ma soprattutto a cuore aperto, emersi nell’ambito di un’attività per favorire in primis, l’integrazione sociale e il coinvolgimento attivo degli anziani anche tramite la valorizzazione delle biografie e delle esperienze individuali nonché per contrastare la solitudine involontaria e le situazioni di disagio, incentivando così le occasioni di socialità, concependo l’invecchiamento “attivo” e cercando di superare l’apatia, specie dopo gli ultimi anni di pandemia e di restrizioni. La prossima data di “Palestra di vita”, è in programma mercoledì 19 ottobre.