Vibo Valentia, scritte minacciose nei confronti del procuratore Spagnuolo

Continuano le intimidazioni nei confronti dei procuratori. Dopo De Bernardo, pm di Reggio Calabria, questa volta é toccato a Mario Spagnuolo, procuratore a Vibo Valentia dall’estate del 2008. ”Spagnuolo vattene o muori” é la frase scritta da ignoti su un muro tra un’abitazione e un negozio che é stata in seguito cancellata. Il magistrato, giaà procuratore aggiunto della Dda di Catanzaro, ha avviato in questo lasso di tempo importanti indagini nella zona del vibonese, con sequestri e arresti nei confronti di esponenti della ‘ndrangheta.

Sull’episodio indaga la polizia di Stato.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *