Melitese, la ricetta di Iannì

di Francesco Iriti

La Melitese ha chiuso l’anno con una vittoria salutare contro l’Isola Capo Rizzuto. Un goal di Godmer ha sancito la conquista di tre punti importanti in chiave salvezza contro una rivale diretta. Un successo molto importante anche per il nuovo trainer Natale Iannì che ha brindato nel migliore dei modi il suo debutto casalingo davanti al pubblico amico. Infatti, il tecnico ex Hinterreggio ha rilevato mister Antonio Cormaci conquistando subito 4 punti nelle ultime due partite  del 2009 anche in virtù del pareggio conquistato in quel di Rende. Un buon biglietto da visita per il tecnico che ha trovato una rosa in salute e ben solida in tutti i reparti segno che Cormaci, prima dell’esonero, ha effettuato un buon lavoro come testimoniato dai risultati. Iannì ha voluto imprimere alla squadra subito il suo credito sportivo anche grazie al mercato di riparazione che gli ha permesso di immettere subito in campo due under interessanti che sono arrivati per difendere i colori gialloblu. Aguglia e Cucinotta sono stati subito buttati nella mischia venendo  schierati nel ruolo di terzini. Sulla vittoria contro l’Isola Capo Rizzuto Iannì ha dichiarato che “è stato un successo molto importante non soltanto dal punto di vista della classifica, ma soprattutto sotto la questione psicologia. Questi tre punti ci servivano per farci capire che tipo di campionato avremmo fatto nel proseguo della stagione”. Infatti, con Iannì la media dei punti conquistati dalla squadra è passata da 1.3 punti a partita a 1.4. Nessun goal subito in queste due partite ed uno solo siglato. Nel girone di andata, la Melitese ha siglato 13 goal, 0.87 a partita, che la relegano all’undicesimo posto nella classifica speciale mentre la porta difesa a turno da Saviano e Minniti è stata perforata 14 volte, quasi un goal a partita che sono valse ai gialloblu il nono posto. E’ indubbio che per ambire a posizioni migliori, Marino e compagni dovranno migliorare sotto porta. Sicuramente molte cose cambieranno con l’anno nuovo anche perché, a cavallo tra le varie feste, il trainer Iannì avrà la possibilità di apportare alcune modifiche tattiche soprattutto per venire incontro al modulo più congeniale, cioè il 3-4-3.

“E’ indubbio che abbiamo molto da lavorare e nei prossimi giorni avrò la possibilità di conoscere – ha aggiunto il tecnico – meglio i giocatori a mia disposizione. Contro il Rende e l’Isola erano importanti i risultati che sono arrivati grazie a questi formidabili ragazzi”.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *