L’eterno scontro: suocera vs. nuora

L’eterno scontro: suocera vs. nuora

Quando si parla di rapporti familiari, la relazione che registra il più alto tasso di discussioni e conflitti è quella tra nuora e suocera. Anche se tutti i rapporti umani si caratterizzano per la compresenza di amore e odio, senza dubbio quello con la suocera racchiude in sé anche tutti gli aspetti negativi del rapporto che la nuora ha avuto con la propria madre. È come se nella figura della malcapitata suocera si riversassero tante dinamiche interne relative al passato, anche se la scintilla del conflitto è sempre la competizione che nasce dall’amore per lo stesso uomo. Secondo quanto rivelato dall’Istat e confermato dall’Associazione avvocati matrimonialisti italiani, l’invadenza dei suoceri rappresenta uno dei principali fattori per cui la coppia entra in crisi.

La differenza tra queste due figure familiari è dovuta innanzitutto al salto generazionale che le divide. Si tratta, infatti, di due tipi di donne che provengono da contesti sociali e culturali molto diversi. Spesso la suocera nutre la forte aspettativa che la nuora tratti il figlio esattamente come ha fatto sempre lei. Si creano allora dei sentimenti negativi e ogni azione della nuora viene interpretata come un volontario atto di ribellione. D’altra parte la nuora non dà il giusto valore agli insegnamenti della suocera, criticandola e definendo i suoi metodi inutili e anacronistici. Ad influire sul cattivo rapporto vi è anche il comportamento sbagliato della nuora che spesso, guardando al solido rapporto tra madre e figlio, teme di non essere capace di avere una relazione così forte.

Per armonizzare questo rapporto così complesso con la suocera, occorre allora fare attenzione e seguire alcune regole d’oro. Se la vostra è invadente, evitate gli scontri diretti. Per il quieto vivere è meglio ingoiare un boccone amaro piuttosto che essere fin troppo schiette e scatenare inutili litigi. È molto più costruttivo riconoscere che ognuno ha i suoi difetti e scegliere le parole giuste per spiegare quale comportamento vi infastidisce. Non le mancate mai di rispetto perché anche se c’è qualcosa che vi turba nel vostro rapporto, dovete ricordare che è pur sempre la madre del vostro partner e sarete sempre legate.

Se vostra suocera esprime delle opinioni con le quali non siete d’accordo, non dite che non siete interessate. Il risultato sarebbe che sareste etichettate come arroganti e maleducate. Accettate il suo parere e rifletteteci su perché magari potrebbe anche essere un buon consiglio.

Per aiutare la crescita del vostro rapporto, è bene passare un po’ di tempo da sole. Fatevi raccontare la sua storia personale, aneddoti e racconti che potrebbero avvicinarvi molto e rendervi più complici. Non dimenticate, però, che essere troppo amiche potrebbe rivelarsi controproducente, soprattutto quando volete far rispettare le vostre posizioni su una determinata questione.

Stabilite delle regole precise, mettendo in chiaro soprattutto il diritto dei genitori di scegliere il miglior metodo educativo per i propri figli. Se proprio non funziona, ricordate che l’intervento del figlio stesso potrebbe rivelarsi estremamente utile per arginare il conflitto.

Category Psicologia, Rubriche

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *