Viale della Rimembranza di Pellaro. Segnalazioni

Viale della Rimembranza di Pellaro. Segnalazioni

Viale della Rimembranza di Pellaro (Reggio Calabria). Crea: “Manteniamo vivo il ricordo di chi si è immolato per la Patria”.

Viale della Rimembranza di Pellaro, nuova segnalazione di Crea

Vincenzo Crea Referente unico dell’ANCADIC e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto” ci invia una nuova segnalazione.

Crea scrive: “L’amministrazione comunale di Reggio Calabria lo scorso mese di aprile, ha dato avvio alle manutenzioni arboree dello storico viale della Rimembranza di Pellaro. Gli alberi ricordano le vittime della prima guerra mondiale.

Intervento utile per la vita di queste piante ormai in precarie condizioni di stabilità e di potenziale pericolo per la circolazione veicolare e pedonale; nonché per l’incolumità pubblica e privata. Si è reso necessario l’abbattimento di alcuni alberi attaccati da funghi cariogeni e di carie”.

Una foto del Caduto in guerra

“Dobbiamo rappresentare – continua – che su ogni tronco dell’albero di frassino al tempo era stata posta una foto del Caduto in guerra ed oggi l’albero ne conserva la memoria. Purtroppo però le foto da anni non esistono più.
Si ravvede quindi la necessità di sostituire gli alberi abbattuti a tutela dell’incolumità pubblica e privata, con alberi della stessa specie per la conservazione della memoria racchiusa nella denominazione di Viale della Rimembranza; si tratta infatti di una strada stretta non sufficiente a sopportare la circolazione stradale (autobus, bisarche ecc.).

“Necessario spostare il semaforo”

Sarebbe – sostiene il referente – necessario provvedere allo spostamento del semaforo con la rotatoria. Situazione peraltro in discussione tecnica nelle tante conferenze di servizio tra Anas, Comune ed ex Provincia di Reggio Calabria, oggi città metropolitana; indette per discutere sui lavori occorrenti per la realizzare la rotatoria di Pellaro Ribergo (viale della Rimembranza) e relativo spostamento.

Ci piacerebbe vedere questo viale della Rimembranza di Pellaro, del cui valore storico siamo tutti consapevoli, Istituzioni e cittadini, usato come isola pedonale, una volta realizzata la rotatoria e migliorata con la piantumazione. Un’isola a verde e non un’area adibita a parcheggio che già ha preso piede.

Visto che ogni albero rappresenta un caduto in guerra, di cui noi cittadini abbiamo perso la memoria e del nome e del cognome rappresentato dall’albero, ci viene difficile pensare a una ricostruzione di tale elemento rappresentativo (nome cognome ecc.). Ci sembrerebbe di vivere in un luogo cimiteriale.

Proposta al Sindaco Falcomatà

“Proponiamo al nostro Sindaco – scrive Crea – di certo sensibile alla conservazione della memoria, di realizzare un monumento con la collocazione di un’ampia targa lapidea che riporti i nomi dei caduti di guerra del ’15 – ’18. Il monumento potrebbe essere localizzato al posto della fontana muta. Da anni infatti, l’acqua non è potabile.

I bravi architetti del Comune sapranno interpretare bene il nostro pensiero e arricchire il territorio pellarese di questo simbolo, che ne rappresenta in modo degno la memoria anche del non più Comune di Pellaro.

Chiediamo al Ministero della Difesa – Onor Caduti – di volerci fornire il numero dei caduti nella guerra del 1915/1918 del non più Comune di Pellaro, rappresentati in questo Viale, con i relativi dati anagrafici. Parliamo di Valori della Patria, persone che si sono immolati per Essa”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *