Rosarno, Operazione Safe Roads: la sentenza di primo grado

Rosarno, Operazione Safe Roads: la sentenza di primo grado

Si è concluso, ad esito della camera di consiglio e della lettura del dispositivo da parte del Tribunale Collegiale di Palmi, il processo denominato “Safe Roads”. A renderlo noto è l’Avvocato Davide Vigna.

L’operazione risale al febbraio 2015, quando fu eseguita una vasta ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 9 persone ritenute responsabili, in concorso, di associazione a delinquere finalizzata a reati contro il patrimonio, di numerosi reati di rapina aggravata, ricettazione, sequestro di persona, detenzione di armi e munizionamento da guerra e di armi clandestine e procurata inosservanza di pena, episodi tutti avvenuti nel periodo compreso tra il 2008 ed il 2012 nel territorio della Piana.

Accolta solo in parte la tesi d’accusa, con la condanna di Rocco Furuli a 6 anni di reclusione e 3.000 euro di multa per la singola ipotesi di rapina aggravata. Assolti invece Diego Mammoliti (difeso dagli Avvocati Davide Vigna e Vincenzo Borgese), lo stesso Rocco Furuli (Avv. Giovanni Vecchio) e Giovanni Serreti (Avv. Mario Bagnato) dall’ipotesi associativa contestatagli e ritenuta insussistente.

Assolti infine Diego Mammoliti (per il quale il PM aveva richiesto la pena di 11 anni e 4 mesi di reclusione), Rocco Furuli, Rocco Gallo (Avv. Domenico Putrino), Giovanni Serreti, Pasquale Furuli, Antonino Fiasché (Avv. Vincenzo Borgese) e Michele Varone (Avv. Francesco Formica) dalle singole ipotesi di reati-fine contestate, per non aver commesso il fatto.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *