Reggio Calabria, entra nel vivo il Progetto Via Artis

Reggio Calabria, entra nel vivo il Progetto Via Artis

logo-Nta-Calabria

logo-Nta-Calabria

Con la selezione degli studenti e l’avvio dei cantieri creativi, il Progetto VIA ARTIS – Sulle rotte Mediterranee entra nel vivo

Lunedi scorso si è conclusa la fase di selezione del bando per studenti per la partecipazione ai Cantieri Creativi previsti dal progetto regionale per l’arte contemporanea “Via Artis”. Sono state oltre 70 le  candidature in risposta al bando e, attraverso colloqui e verifiche curriculari, si è giunti a scegliere (con fatica perché il livello dei partecipanti è stato molto elevato) 50 allievi che andranno a formare le due “classi” dei Cantieri Creativi, di Pentedattilo (25 studenti) ed Ecolandia-Scilla (25 studenti).

“Abbiamo voluto una forma di selezione  – spiegano i titolari del Progetto – che avesse a che fare con il talento e la passione delle persone, e non solo su ciò che è già stato presentato a livello curriculare. L’entusiasmo e il successo registrato dalle iscrizioni dimostrano che, quando si fa qualcosa di concreto nel settore dell’arte, si riesce a generare una risposta positiva, un segnale forte per riaffermare che l’arte, come la cultura in generale, non è mai un costo ma è sempre un investimento”.

I Cantieri Creativi, quindi, si apriranno il prossimo primo febbraio, per la durata di circa quattro settimane durante le quali saranno realizzate opere d’arte pubblica ispirate dai territori.

Il via ufficiale sarà dato dall’incontro studenti-docenti, presso l’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, venerdì prossimo 1° febbraio, alle ore 9.30, alla presenza dei rappresentanti degli enti titolari del progetto.

IL PROGETTO (Direzione Artistica Prof. Gianfranco Neri, Direzione Tecnica Prof. Rocco Lazzaro).

VIA ARTIS è un progetto finalizzato alla realizzazione di un programma di eventi di arte contemporanea che si caratterizzano per l’attenzione a volere connettere cultura contemporanea e territorio, per attivare processi di partecipazione e trasformazione sociale e culturale da coniugarsi a meccanismi volti ad incentivare nuove forme di turismo sostenibile.

L’avvenimento di arte contemporanea della prima annualità, che si concluderà il prossimo Marzo 2013, è articolato su 3 Cantieri Creativi e un evento finale, organizzati su altrettante location caratterizzate da una straordinaria vitalità paesaggistica, Scilla, Parco Ecolandia di Reggio Calabria, Pentedattilo.

Le attività che concorrono alla realizzazione degli eventi si basano su un sistematico coinvolgimento di studenti dell’Accademia di Belle Arti, del Conservatorio Musicale e del Dipartimento di Architettura e Territorio dell’Ateneo reggino, che lavoreranno al fianco dei loro docenti – per i primi tre Cantieri: Vincenzo Gioffrè, Filippo Malice, Marco Mannino, Luca Marovino, Ghislain Mayaud, Nicola Oteri, Rita Simone, Delfo Tinnirello, Alessandro Villari – e di artisti di fama internazionale come Mario Airò e Luca Vitone.

 Il progetto Via Artis, attraverso la forma della Public Art, vuole fare crescere l’arte contemporanea fuori dalle sue sedi tradizionali per andare incontro alla gente negli spazi pubblici, identificandosi con la vita che si svolge sul territorio: indagare esperienze di arte pubblica, problematiche ed elaborazioni teoriche inerenti l’opera d’arte partecipata, per compenetrarsi con la vita del luogo e della comunità. Gli stessi luoghi di partecipazione, inseriti all’interno dei processi creativi, si propongono come interventi artistici, mediante una riflessione sulle possibilità di riappropriarsi di un luogo, anche con la sua riscoperta e nel recupero di una strettissima relazione tra vissuto soggettivo e collettivo. È l’arte compartecipata in prospettive interdisciplinari che, con il supporto di workshop, convegni pubblici e seminari tematici, agisce per un miglioramento sostenibile dell’habitat su cui interviene, divenendo vetrina d’arte aperta sulla strada, urbana o suburbana.

Il tema dell’evento finale verrà interpretato dall’artista Velasco Vitali, con l’installazione urbana Medi terraneo, il mare in mezzo alle terre, un viaggio sospeso nella cultura dei luoghi e nella loro storia di cui anche la natura è intrisa.

In questa prima edizione dell’avvenimento di arte contemporanea, i linguaggi musicali, pittorici, architettonici e letterari sperimenteranno, nei siti scelti con particolare cura in un omaggio al miracolo geografico dello Stretto, forme di integrazione espressive in grado di restituire e di rinnovare secondo modalità inedite una nuova immagine della Calabria da veicolare nel mondo dell’arte e della comunicazione, da una parte attraverso azioni di censimento  dell’Arte Contemporanea (Repertorio di architettura, arte, musica, contenitori culturali), dall’altra mediante nuovi strumenti di fruizione territoriale (Info-Mobility).

POR Calabria FESR 2007-2013 – ASSE V RISORSE NATURALI, CULTURALI E TURISMO SOSTENIBILE – Linea di Intervento 5.2.2. 4 “Azioni per lo sviluppo dell’Arte contemporanea in Calabria”.

Category Reggio Calabria

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *