Premio “Solo l’Amore Crea” all’orchestra Bagnara

Premio “Solo l’Amore Crea” all’orchestra Bagnara

Orchestra Bagnara, nuovo successo per l’orchestra giovanile di fiati. Anche il premio “Solo l’Amore Crea – Melia 2017” è stato conferito alla cittadina del basso Tirreno. Questo riconoscimento, giunto ormai alla sesta edizione, viene conferito a quanti s’impegnano nella formazione, nell’arte e in tutte quelle azioni che interessano il mondo giovanile.

Tre i brani eseguiti dai giovani musicisti, diretti dal maestro Vincenzo Panuccio, nella parrocchia di San Gaetano da Thiene in Melia. Lo scorso 28 dicembre i giovani artisti hanno proposto dei brani che appartengono alla tradizione musicale bagnarese. Si é trattato di due zampognare e una pastorale. Con questa esibizione  si è concluso un altro anno di intensa attività per l’orchestra di Bagnara. Protagonista in molti eventi, non solo nella nostra regione ma anche in diverse località italiane.

Orchestra Bagnara, Solo l’Amore Crea – Melia 2017

L’iniziativa Tutto nasce dal desiderio di fare conoscere uno splendido esempio di Carità che è San Massimiliano Maria Kolbe. Il Santo salvò dalla morte un padre di famiglia destinato al bunker della fame nel campo di concentramento di Auschwitz, è suo il motto “Solo  l’amore Crea”. Patrono dei giornalisti, delle famiglie, dei carcerati. Ma è anche patrono dei tossicodipendenti e di coloro che soffrono di disordini alimentari. É il santo con una finestra aperta sul mondo che parla al mondo e che ha come elemento dominante della sua spiritualità l’amore.

Per volere del parroco, padre Pasquale Triulcio, che presiede il comitato che conferisce ogni anno il premio, per la prima volta fra i premiati è stata scelta una formazione orchestrale. Un vero esempio di quando l’amore per la musica non solo crea arte ma anche comunione e fratellanza. In passato i giovani bagnaresi più volte hanno ospitato fra le loro fila, ragazzi e ragazze diversamente abili ed anche di recente immigrati, giovani che scappano dalla morte, con i quali si sono esibiti in diversi concerti.

Orchestra Bagnara

Tanta la soddisfazione del maestro Vincenzo Panuccio dell’ orchestra Bagnara che ha partecipato alla cerimonia con una rappresentanza di giovani dell’orchestra.

“Ringrazio quanti hanno voluto conferirci questo premio. Unico e straordinario nel suo genere. In quanto conferito da una Parrocchia e non da associazioni, Enti pubblici o fondazioni come di solito siamo abituati. Vedere riconosciuta la nostra opera  a favore di tanti – afferma Panuccio – e per questo diventare un esempio per gli altri, non solo ci riempie di gioia ma è la conferma che stiamo operando con lo spirito giusto. L’amore verso l’altro ci spinge a continuare il cammino intrapreso. In tutti questi anni ci ha dato la possibilità di avvicinare all’arte centinaia di giovani, senza esclusioni per la razza, la cultura di appartenenza o perchè diversamente abili. Ringraziamo padre Pasquale e nella sua persona tutti quelli che consentono la realizzazione di queste e altre manifestazioni artistico culturali. A loro va il nostro plauso, il nostro profondo affetto, stima e gratitudine”.

Il prossimo appuntamento per i musicisti bagnaresi sarà giovedì 4 gennaio alle 17.00. Nella chiesa parrocchiale di Pellegrina si terrà la prima esecuzione assoluta dell’oratorio in lingua dialettale “A grutta i Betlemme” per voce recitante, solisti, coro e orchestra.

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *