Ordine Avvocati di Palmi, svolto convegno

Ordine Avvocati di Palmi, svolto convegno

Ordine Avvocati di Palmi, svolto convegno sul ruolo dell’avvocatura nell’ambito dell’ordinamento giudiziario e i vari aspetti delle deontologie di magistrati e avvocati.

Convegno promosso dall’ Ordine Avvocati di Palmi

Il ruolo dell’avvocatura nell’ambito dell’ordinamento giudiziario e i vari aspetti delle deontologie di magistrati e avvocati sono stati i temi trattati nell’ambito del convegno organizzato nei giorni scorsi, dall’Ordine avvocati di Palmi; col patrocinio dell’Unione degli Ordini forensi della Calabria.

L’incontro articolato in due sessioni

Articolato in due sessioni, l’incontro ha registrato il confronto tra la rappresentanza del Consiglio sup. della magistratura; presente con il vicepresidente Giovanni Legnini e i componenti Luca Palamara e Paola Balducci. Insieme a loro, i vertici della magistratura del distretto reggino con Luciano Gerardis, presidente della Corte di Appello; ed anche Concettina Epifanio, presidente del Tribunale di Palmi; infine, Bernardo Petralia, procuratore generale; ed Ottavio Sferlazza, procuratore della Repubblica di Palmi.

Gli interventi

Per l’avvocatura hanno articolato gli interventi i rappresentanti del Consiglio naz. forense Celestina Tinelli e Michele Salazar. Tra il presidente dell’Unione regionale forense e del Coa di Palmi Francesco Napoli e l’avv. Armando Veneto per la Camera penale, un confronto serrato. Questo ha messo in evidenza il ruolo di rilevo costituzionale dell’avvocatura e la necessità di un sempre maggiore coinvolgimento degli avv. nell’ambito del sistema Giustizia. Sul punto, il vicepresidente del CSM Legnini ha chiarito inoltre, l’apertura nei confronti dell’avvocatura; sperando quindi un cambio di passo del sistema che preveda nel futuro una formazione unita di magistrati e avvocati. Questa con il fine di promuovere una sensibilità comune per le esigenze della Giustizia.

Commento di Legnini

“Tante e solide sono le basi comuni, per la Magistratura e l’Avvocatura – ha detto – da cui muovere articolate proposte per l’efficienza del processo; ma anche la diffusione delle buone pratiche organizzative negli uffici giudiziari; ed inoltre dare valore al ruolo dei Consigli Giudiziari. E’ in atto un cambiamento di vasta prospettiva sia nell’Avvocatura che nell’amministrazione della Giustizia; grazie anche al lavoro dell’intero Consiglio Sup. della Magistratura e dell’intero Consiglio Naz. Forense, presieduto da Andrea Mascherin“.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *