Nota stampa del prof. Elio Cotronei sull’evento patrocinato dall’Amministrazione Provinciale a Bova

Nota stampa del prof. Elio Cotronei sull’evento patrocinato dall’Amministrazione Provinciale a Bova

Locandina evento Bova

Locandina evento Bova

Con riferimento alla manifestazione del 13 marzo per la celebrazione del 150° dell’Unità d’Italia, forniamo con  le informazioni/considerazioni relative e il programma con altri allegati pertinenti.

La ricorrenza ci ha suggerito l’idea che un evento di tale importanza doveva vedere in prima linea l’UTE-TEL-B (Università per la Terza Età e per il Tempo Libero della Bovesia –Area Ellenofona) che ha come motto  di voler essere “una presenza realizzatrice e qualificante per la difesa e promozione dei valori”  a partire  da quelli della nostra Area greco-calabra. Ovviamente un tale evento ha rilevanza  istituzionale  e quindi non poteva  essere limitato ad un’Associazione ma doveva essere espressione di una comunità.

Di conseguenza, si è preso atto della sensibilità del Consigliere provinciale Bernardo Russo che si è fatto parte attiva e proficua per avere il patrocinio della Provincia e del relativo Assessore alla cultura, dr Santo Gioffré; ci si è assicurata  una collaborazione  e presenza di rilievo dell’Amministrazione Comunale a partire dalla persona del Sindaco dr Giovanni Maria Squillaci; è stata  coinvolta la Nuova Pro Loco nella persona del presidente Andrea Zirilli; si è ritenuto coerente con la proiezione ampia e extracomunale dell’iniziativa  di  ottenere l’adesione della FIDAPA, un’organizzazione affermata nel panorama culturale dell’Area, a partire dal presidente dott.ssa Caterina Zappia; e per completare,

  • la collaborazione del C.C.C. (Centro di Coordinamento dei Calabro-greci) che rappresenta 15 associazioni e a cui l’UTE-TEL-B  aderisce.
  • La Fanfara dei Bersaglieri, per le vie del paese e in concerto,
  • la Corale Polifonica “don Ruggero Coin” in concerto

Michela Zirilli (Studentessa di Bova Marina del Liceo Classico Familiari di Melito P.S.), vincitrice per la provincia di Reggio Calabria del concorso indetto dall’Ufficio   Scolastico Regionale sul tema,  “La Calabria e il processo di unificazione dell’Italia, i protagonisti, le vicende e i luoghi” fornirà una testimonianza storica con il suo lavoro che sarà fatto conoscere tramite una brochure a  sintesi degli eventi che hanno contraddistinto la Calabria.

La tematica “Il contributo al Risorgimento nell’Area Grecanica” sarà sviluppata  dal dr Pietro Stilo che ha sviluppato una tesi di laurea sull’argomento, dal prof. Filippo Violi studioso della lingua e della cultura greco-calabra e dall’on. Prof Fortunato Aloi studioso di storia patria. Il coordinamento è affidato al prof. Cotronei, presidente dell’UTE-TEL-B ideatore  della manifestazione.

Preventivamente saranno  scoperte alcune tabelle commemorative una delle quali dedicata ai caduti della seconda guerra mondiale.

UN ATTESTATO AI PARTECIPANTI

“PATRIA …CONQUISTA CULTURALE

L’Italia è una Repubblica democratica libera, indipendente e indivisibile, ha una sola bandiera, il Tricolore, e una sola capitale, Roma.

Questi concetti appartengono ai principi fondanti la Costituzione italiana..

Tuttavia  rappresentano valori che non si conquistano una volta per sempre: vanno rinnovati e  riempiti di concretezza giorno per  giorno non solo per meglio qualificarli ma anche per difenderli da involuzioni subdole sempre in agguato. Abbiamo ricevuto la prima formazione negli anni in cui era alto il concetto di unità nazionale e di Patria, apparteniamo ad un’Area che ha concorso come le altre all’affermazione di quei valori nei diversi momenti storici, come testimoniano i nostri caduti nelle due guerre mondiali e quelli, civili e militari, caduti, prima e dopo le medesime,  per quei valori.

Apparteniamo infine ad un paese, Bova M., in cui i nostri avi a partire dal lontano passato, con grande sensibilità, hanno dato sempre testimonianza di attaccamento  intestando anche le proprie vie agli eroi del Risorgimento, ai caduti e ai luoghi simbolo delle battaglie o degli eventi più significativi nella lotta per la democrazia, l’indipendenza e la libertà.

Esplorando la toponomastica la lista significativa è imponente: via Montegrappa, Bainsizza, Montecucco, Indipendenza, Risorgimento, Garibaldi, Mazzini, Trieste, Montesanto, Montenero, Hermada, Pasubio e decine di altre per finire a Falcone e Borsellino. Bova Marina non poteva essere assente. (Prof. Elio Cotronei)

Il Programma della manifestazione:

Patrocinio Amministrazione Provinciale

Assessore alla Cultura dr  Santo Gioffrè e attenzione del Consigliere Bernardo Russo

150° ANNIVERSARIO DELL’UNITA’ D’ITALIA

“Il contributo al Risorgimento nell’Area Grecanica”

Manifestazione promossa da

UTE-TEL – B  (Università per la Terza Età e per il Tempo Libero della Bovesia – Area Ellenofona)

del C.C.C. (Centro di Coordinamento dei Calabro-Greci)

in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Nuova Pro Loco – Adesione FIDAPA

Domenica 13 marzo 2011  a partire dalle ore 16.30

Vie Bova Marina, Auditorium dell’IRSSEC, piazza Municipio

La Fanfara dei Bersaglieri, diretta dal  maestro  Giuseppe Lombardo, percorrerà le vie di Bova Marina

Ore 17.15 Presso l’auditorium dell’IRSSEC

Coordina: Prof. Elio Cotronei, Presidente UTE-TEL-B

Saluti alle autorità  presenti

Considerazioni del Sindaco di Bova M., Dott. Giovanni Maria Squillaci

e  del Consigliere Provinciale Bernardo Russo

Ore 17.15 Concerto della Corale Polifonica

“Don Ruggero Coin”

diretta dal maestro Aldo Gurnari

presso l’auditorium dell’IRSSEC

Ore 18.00 Conferenza commemorativa sul tema:

“L’Unità d’Italia e il contributo  dell’Area grecanica”

Intervengono:

Dott. Pietro Stilo, scienze politiche

Prof. Filippo Violi, studioso dell’Area Grecanica

On. Prof. Fortunato Aloi, specialista di storia patria

Introduce: prof. Elio Cotronei

Ore19.00 Piazza Municipio

Concerto della Fanfara dei Bersaglieri

diretta dal Capo Fanfara

Giuseppe Lombardo

Presenta Giuseppe Denaro

Per l’occasione saranno scoperte tre tabelle 40×60 cm:

A Edward Lear e altri viaggiatori inglesi

A Jean Claude Richard, abate di Saint Non

che ci hanno tramandato descrizioni e immagini della nostra  Area relative ai secoli passati

e soprattutto

A  tutti i nostri CADUTI BOVESI civili e militari  della seconda guerra mondiale.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *