Melito Porto Salvo (RC), approvato bilancio di previsione nel consiglio comunale

Melito Porto Salvo (RC), approvato bilancio di previsione nel consiglio comunale

consiglio comunale

“Bilancio di previsione approvato con i voti della maggioranza”. E’ questo il dato saliente dell’ultimo consiglio comunale che ha discusso degli otto punti all’ordine del giorno. L’ultimo punto ha ricevuto i voti contrari di Meduri, Rappocciolo, Zappia, Laganà e Martino. Astenuto Palumbo.

Prima della discussione dei punti, il presidente del consiglio comunale Benedetto ha informato che Marcianò, assente, è il nuovo presidente della seconda commissione consiliare delle politiche sociali e lavoro al posto della dimissionaria Benavoli.

E’ stata la volta di Minniti che è tornato sulla vicenda “della mozione di sfiducia al sindaco. Aspetto di parlare col Prefetto di questi continui ritardi in un incontro fissato per il 3 maggio alle 18”. Pronta la replica di Benedetto. “Questi documenti non sono da portare in consiglio come da regolamento”.

E’ intervenuto anche il consigliere Meduri che ha evidenziato come “non mi è stata data copia del bilancio 2010. Per questo non posso fare il mio lavoro”.

Approvato all’unanimità il secondo punto inerente il regolamento del corpo di polizia municipale illustrato dal comandante Onofrio Antonio Laganà che ha informato come “il nuovo documento sostituisce il vecchio regolamento che risaliva al 1994 e che necessitava di aggiornamenti”. E’ stata, quindi, la volta dell’assessore al bilancio Giuseppe Latella che ha relazionato in merito ai tre punti successivi. Aliquota addizionale Irpef anno 2011, regolamento dell’Ici e acque potabili sono stati approvati all’unanimità, fatta eccezione per l’aliquota irpef dove si sono astenuti Laganà e Martino.

Sul terzo punto, Latella ha confermato che il comune “ribadisce l’aliquota in tre fasce”. Nessuna novità “invece, sull’Ici a parte una nuova agevolazione sulla casa concessa dal figlio al padre in comodato d’uso”. A tal proposito il consigliere Totò Minniti ha dichiarato che “voto a favore nonostante sia critico in merito in quanto non sono stati raggiunti gli obiettivi previsti”. Sul regolamento delle acque potabili, l’assessore al ramo ha sottolineato che “è stato riconfermato. Inoltre, è stata modificata la fascia per le civili abitazioni considerando il nucleo familiare”.

Lo stesso Latella ha relazionato sul servizio riscossione ed accertamento (sesto punto) “in quanto è stato chiuso il rapporto con Maggioli dallo scorso mese di giugno. Ci sarà gara pubblica”. Minniti è intervenuto dichiarando che “mi auguro non si faccia più confusione e che i cittadini non vengano più danneggiati”. Sulla vicenda ha preso la parola Iaria secondo il quale “l’intervento di Minniti mi stimola a dare un giudizio. Uno dei punti critici di questa amministrazione è definito dalla questione dei tributi. Non tutto quello che abbiamo fatto è stato perfetto. Stiamo correggendo la rotta. Abbiamo rafforzato il settore, adesso lo abbiamo dotato di personale e adeguato”. Il punto è stato approvato con Laganà e Martino che si sono astenuti.

Il vicesindaco Franco Misitano ha relazionato sullo schema triennale delle opere pubbliche: ristrutturazione palazzetto, piscina, urbanizzazione strade e riqualificazione del rione pescatori. In merito a questo ultimo punto è stata espressa soddisfazione da parte del consigliere Scambia che ha parlato di “opera importante. Da 80 anni non si è fatto nulla nella zona e per questo ci sono aspettative importanti”. Critico nuovamente Minniti secondo il quale “il piano rispecchia quello passato. Non la vedo tutta questa enfasi”. Astenuti nuovamente Laganà e Martino mentre Meduri ha votato contrario.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *