Intensificati controlli ai punti scommesse nella Piana di Gioia Tauro

Intensificati controlli ai punti scommesse nella Piana di Gioia Tauro

Nei giorni scorsi, nell’ambito del Piano Nazionale “Focus ‘ndrangheta”, la Polizia di Stato ha realizzato a Rosarno dei servizi integrati di controllo del territorio, disposti dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, frutto delle linee elaborate in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, sotto il coordinamento del Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari.

Nell’ambito dell’attività, il personale del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro, unitamente al personale dell’AAMS di Reggio Calabria, è intervenuto presso una sala giochi di Rosarno, rilevando la presenza di 9 personal computer completi, 4 quattro stampanti utilizzate per il rilascio della ricevuta delle scommesse e 8 apparecchi slot, collocati all’interno di una saletta.

sequestro punti scommesse

sequestro punti scommesse

Dagli accertamenti effettuati è emerso che detta attività di scommesse era priva dell’autorizzazione richiesta ai sensi del Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza e, pertanto, il gestore del locale, unitamente ad un’altra persona, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria competente, ed i PC e le stampanti sono state poste sotto sequestro.

Nei confronti del proprietario dell’attività ed anche del concessionario e del proprietario delle apparecchiature denominate slot, seguiranno formali contestazioni da parte dell’AAMS per violazioni di natura amministrativa per un importo totale di 140.000 euro. 

Commenti

a noi piacciono i commenti
Non ci sono commenti puoi essere tu il primo commenta questo post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *