All’IIS “Righi” di Reggio Calabria si è discusso di sicurezza

All’IIS “Righi” di Reggio Calabria si è discusso di sicurezza

Gli studenti dell’ IIS Righi di Reggio Calabria hanno risposto alla giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole al fine di ricordare le vittime di incidenti avvenute tra i banchi di scuola.

L’ IIS Righi di Reggio Calabria risponde alla giornata della Sicurezza

L’ IIS Righi di Reggio Calabria che vede al suo interno gli indirizzi Costruzione Ambiente e Territorio, Aeronautico e Biotecnologie Sanitarie oltre ad organizzare un dibattito sui problemi legati alla sicurezza e prevenzione del rischio sismico ed idrogeologico ha inaugurato con un “clic” un sito, realizzato dagli studenti; finalizzato alla prevenzione dei rischi.
Iniziativa fortemente voluta dalla dirigente Maria Daniela Musarella. E portata avanti dal corpo docente il quale, attraverso il prof. Francesco Morena, Responsabile sicurezza dell’Istituto e alla prof.ssa Paola Nasti, direttore del Dipartimento Tecnico Costruzione Ambiente e Territorio, ha portato avanti progetti e proposte concrete; finalizzate a dare un contributo fattivo alla problematica.

Parola alla Dirigente Musarella

“È necessario – ha detto la dirigente Musarella in apertura dei lavori – che i giovani e soprattutto i giovani studenti, oltre a prendere consapevolezza dei rischi; siano propositivi e capaci di dare al presente risposte tangibili. Il portale realizzato – ha sottolineato – dimostra come l’impegno produce risultati capaci di essere disseminati sulla rete ed essere così di sostegno a quanti vorranno documentarsi sulla tematica che vede come punto di riferimento la salvaguardia della vita.

Così con un “clic” la dirigente ed i professori Francesco Morena e Stefano Costantino, che hanno seguito gli studenti nella realizzazione del portale; hanno dato il via alla pubblica consultazione.
Questo alla presenza della fitta “squadra” di relatori invitati per l’occasione.

I Relatori

In prima linea la prof.ssa Consuelo Nava dell’Univ. Mediterranea di R. C. a relazionare sulla “sostenibilità e sicurezza nell’abitare”; l’arch. Silvia Lottero dell’Ente Parco Naz. Aspromonte per far riflettere sull’attuale tema del rischio idrogeologico.
Poi gli architetti Antonio Catanoso dell’Ordine degli Architetti e Antonino Costantino del Comando dei Vigili del Fuoco; per sottolineare “il futuro della professione del geometra sui piani di prevenzione”.

La prof.ssa Paola Nasti che ha moderato l’incontro ha poi passato la parola al geologo Serena Palermiti, dell’Ordine dei geologi, che ha molto affascinato gli studenti sul tema del dissesto idrogeologico. Così come l’ing. Beniamino Scopelliti, responsabile comunale del gruppo di protezione civile; ed infine, l’arch. Gerardo Pizzone, responsabile dell’Ufficio di Protezione Civile della Città di R. C.

I ragazzi hanno anche presentato progetti di una città costruita con materiali antisismici facendo intravedere, con netta chiarezza, i punti di forza e di debolezza dei diversi modelli.

Vincenzo Malacrinò

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *