Guardia Costiera soccorre a Bagnara e Scilla pescherecci in difficoltà

Guardia Costiera soccorre a Bagnara e Scilla pescherecci in difficoltà

Stamane i mezzi aeronavali della Guardia Costiera sono stati impegnati in diverse attività di soccorso a causa del cattivo tempo che ha imperversato sulla costa tirrenica.

Infatti, la prima segnalazione è pervenuta alla Sala Operativa di Reggio Calabria alle ore 10.38, relativa ad un peschereccio semi affondato nelle acque antistanti Bagnara Calabra, e poi a seguito ci sono state ulteriori chiamate di soccorso da parte di numerose altre unità da pesca sorprese dal fortunale nel tratto di mare tra Bagnara e Palmi.

Venivano quindi inviate in zona tre Unità classe S.A.R. Cp 801, Cp 827, Cp 852 e l’elicottero Nemo-1105 del 2°Nucleo Aereo di Catania.

Mentre le motovedette intervenute prestavano assistenza alle varie unità in difficoltà, ed in particolare al Motopeschereccio “Natale U’ Napulitano” che veniva assistito fino al rientro nel porto di Bagnara Calabra, l’elicottero Nemo-1105 alle ore 12.55 veniva dirottato verso Scilla a seguito di un’ulteriore segnalazione circa una piccola imbarcazione con una persona a bordo che non aveva fatto rientro a Villa San Giovanni nonostante le pessime condizioni meteomarine.

Il Nemo-1105 del 2° Nucleo Aereo di Catania ha individuato il disperso alle ore 13.28 che a seguito del capovolgimento della propria barca era finito in mare nei pressi di Capo Paci (Scilla). Il malcapitato è stato recuperato dagli operatori dell’elicottero, in condizioni di shock a causa della sua permanenza in acqua da diverse ore, e trasportato all’aeroporto di Reggio Calabria dove veniva affidato alle cure del 118 e trasferito nel locale Nosocomio Ospedali Riuniti di Reggio Calabria.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *