Fervono i preparativi per i mercatini di Natale a Staiti (RC)

Fervono i preparativi per i mercatini di Natale a Staiti (RC)

Sabato 21 e Domenica 22 dicembre il piccolo borgo di Staiti (RC) si trasformerà in una location natalizia davvero suggestiva.

L’evento e’ organizzato dal Comune di Staiti e dai Volontari del Servizio Civile. Si avvale del Patrocinio della Città Metropolitana di Reggio Calabria, GAL Area Grecanica, Parco Nazionale d’Aspromonte, Servizio Civile Nazionale e Pro Loco di Staiti. Si preannuncia un buon motivo per gustare questo piccolo borgo nella magia dell’atmosfera Natalizia

Natale a Staiti: Il programma

Sabato 21 dicembre dalle ore 17:00 apertura dei mercatini, musica tradizionale dal vivo per le vie del borgo con Filippo Stilo.

Domenica 22 dicembre dalle ore 10:00 apertura dei mercatini di Natale a Staiti. E alle ore 16:00 “Via dei diritti dei bambini” con la presenza di Antonio Marziale Garante dell’infanzia per la Regione Calabria. All’interno giochi gonfiabili, animazione, foto con Babbo Natale (vero), cassetta della posta di babbo natale, con la possibilità di scrivere la propria personale letterina. Dalle ore 20:30 concerto Live di musica Etno-Popolare con il gruppo Kukuntawa in piazza della Vittoria.

UN EVENTO PER TUTTI

Durante le due giornate non mancheranno le sorprese con installazioni artistiche lungo le vie del borgo. Si potranno seguire itinerari per scoprire il borgo ed ammirarlo nella sua veste natalizia caratteristica. Sarà possibile acquistare artigianato, gustare cibi tradizionali come:

  • Frittole
  • Carne di capra
  • Zeppole
  • Dolci
  • E tanto altro.

Un ottimo motivo per scoprire e riscoprire Staiti. Un piccolo borgo alle propaggini Aspromontane sud-orientali. E’ raggiungibile comodamente da Brancaleone Marina da cui dista solo 12km.

Carmine Verduci

Nato a Brancaleone nel 1984, ha frequentato l'istituto d'arte di Locri. Artista e scrittore, ama la musica, la natura, la fotografia, la storia delle leggende Calabresi e dell'archeologia. Si occupa di divulgazione e promozione culturale dell'area grecanica e locridea, attraverso l'organizzazione di eventi culturali nella propria città e sul territorio.