Eroico salvataggio di un agnellino in difficoltà

Eroico salvataggio di un agnellino in difficoltà

Nella giornata di ieri si è assistiti al salvataggio di un agnellino. Il piccolo agnello di poche ore di vita è stato salvato da morte sicura. Il tutto è stato reso possibile grazie ad un eroico gesto di umanità che ha portato in salvo il piccolo animale.

SALVATAGGIO AGNELLINO

Samanta Bartolo è stata l’autrice del salvataggio. La Vicepresidente della Pro-Loco di Brancaleone ha intercettato il verso dell’animale che proveniva da un dirupo prospiciente alla piazzetta della Chiesa dell’Annunziata. Non ha esitato un attimo ad avventurarsi nel dirupo per trarre in salvo l’animale in difficoltà per aver smarrito la madre. 

Il salvataggio è avvenuto intorno alle 16:30, al termine della manifestazione organizzata dalla Pro-Loco per la “Giornata Nazionale degli Alberi” a Brancaleone Vetus. Ad allertare i presenti è stato un pianto avvertito dai presenti.

Si è subito provveduto a contattare il pastore delle vicinanze che al telefono ha subito ringraziato per il gesto compiuto. L’agnello è stato riportato al legittimo proprietario dopo aver constatato le ottime condizioni di salute.

LA PRO LOCO DI BRANCALEONE

Insieme ai suoi volontari gestiscono e si prendono cura del Borgo antico, da sempre attenti alla tutela dell’ambiente e degli animali. L’episodio di oggi conferma, ancora una volta, la peculiarità della Pro Loco di Brancaleone. Stiamo parlando di una squadra fatta di persone versatili che non arretrano di fronte alle emergenze o difficoltà.

LE REAZIONI DEL WEB

Il gesto eroico viene recepito dai cittadini di Brancaleone come un esempio di umanità e di responsabilità. La stessa Signora Bartolo su Faccebook ha ringraziato tutti per gli apprezzamenti ricevuti dagli utenti.

 

Carmine Verduci

Nato a Brancaleone nel 1984, ha frequentato l'istituto d'arte di Locri. Artista e scrittore, ama la musica, la natura, la fotografia, la storia delle leggende Calabresi e dell'archeologia. Si occupa di divulgazione e promozione culturale dell'area grecanica e locridea, attraverso l'organizzazione di eventi culturali nella propria città e sul territorio.