Comune San Lorenzo, Russo risponde a dichiarazioni del Vice Sindaco

Comune San Lorenzo, Russo risponde a dichiarazioni del Vice Sindaco

bernardo russo

bernardo russo

In relazione all’articolo pubblicato in data odierna dal vostro giornale, mi corre l’obbligo di far ravvedere il vicesindaco di San Lorenzo, innanzitutto sul fatto che le mie puntualizzazioni erano rivolte al sindaco, Pasquale Sapone e non a lui. Al primo cittadino ho chiesto più impegno per la cittadinanza ed il territorio dedicando più tempo ai problemi della gente, al resto della maggioranza avevo chiesto di fungere da stimolo nei confronti del sindaco.

Per quanto riguarda i finanziamenti oggetto della discussione, mi sono premurato di evidenziare, come già fatto nei precedenti consigli comunali, il grave ritardo in cui versano, specie alla luce del fatto che alcuni di essi erano contingenti a situazioni di una certa urgenza e mi riferisco ai 30 mila euro per la bonifica del torrente Agrifa, ai 10 mila euro per la bonifica e la pulizia della spiaggia, ai 6 mila euro del sottopasso di accesso al Lungomare, ai 32 mila euro per le fogne di Via Bernardino Telesio.

Alla luce di quanto dichiarato dal vicesindaco, devo intuire che la corrispondenza proveniente dagli altri enti non viene letta da parte degli amministratori comunali. Basterebbe consultare tali documenti per capire se quanto da me affermato sui ritardi per alcune opere e la revoca dei finanziamenti per altre siano veritieri o meno. Tuttavia, banco di prova ineludibile, sarà il consiglio comunale prossimo che la minoranza ha chiesto che venga convocato, in modo tale che la cittadinanza, anche grazie alla collaborazione dei media, possa venire a conoscenza di tali nefandezze e capire se si tratta di abbagli oppure di sacrosante verità.

Per quanto riguarda i pannelli fotovoltaici basterebbe dare uno sguardo alle scuole; e come mai il vicesindaco si è dimenticato dei Fondi Ex Esaro per regimare il sistema fognario? E come mai dice che dei finanziamenti per via Bernardino Telesio non c’è nessuna traccia, quando è stato lui stesso, insieme al vicesindaco dell’epoca, Peppe Floccari, a firmare la convenzione con l’Ato 5? In più, vi è da dire che le somme urgenze non hanno tempi biblici ma devono essere poste in essere nell’arco di qualche mese.

Vorrei rammentare ancora una volta che sin dall’inizio di questa legislatura, la minoranza, ed in particolare il sottoscritto, ha dichiarato la propria disponibilità a collaborare con la maggioranza per il bene del paese ma per tutta risposta abbiamo ricevuto una totale indifferenza.

Per quanto riguarda la mia candidatura come consigliere provinciale, vorrei rammentare che la sto facendo con i fatti concreti specialmente con interventi sulla viabilità e sul suolo. Gli interventi posti in essere dall’amministrazione provinciale sul territorio di San Lorenzo, poi, sono stati realizzati, non come di solito avviene su segnalazione del sindaco e delle amministrazioni comunali, ma su mio impulso.

Infine, sulla campagna elettorale, vorrei ricordare al vicesindaco di San Lorenzo, che lo sto svolgendo attraverso l’impegno, l’abnegazione e lo spirito di sacrificio a favore della gente del comprensorio che mi ha delegato, senza aspettare il consueto porta a porta il giorno prima della chiamata alle urne.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *