Ntacalabria.it

Reggio Calabria

Cittanova (RC), arrestata 36enne per violazione di domicilio e tentata estorsione aggravata

Share
  Cittanova (RC), arrestata 36enne per violazione di domicilio e tentata estorsione aggravata
08 novembre 2012
FACCHINERI CONCETTA

FACCHINERI CONCETTA

Ieri gli agenti del Commissariato di P.S. di Cittanova hanno tratto in arresto FACCHINERI Concetta, nata a Cittanova (RC) il 09.01.1976, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Palmi, in ordine ai reati di invasione di edificio, violazione di domicilio e di tentata estorsione aggravata.

La vicenda trae origine da una denuncia di occupazione abusiva di un alloggio di edilizia popolare residenziale dell’ATERP (Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale Pubblica) di Reggio Calabria, sito nel Comune di Cittanova, dove, secondo la denuncia della parte offesa,  la donna aveva deciso clandestinamente di andare ad abitare insieme al suo nucleo familiare, sostituendo perfino il portone d’ingresso al fine di impedirne l’accesso alla legittima assegnataria.

Le indagini svolte dal Commissariato di P.S. di Cittanova, sotto le direttive della Procura della Repubblica di Palmi, consentivano di scoprire che la FACCHINERI per assicurarsi il possesso della casa in questione aveva inviato all’indirizzo della titolare chiare minacce di morte, attraverso una busta spedita per posta, compiendo così atti diretti a costringere la persona offesa ad omettere azioni legali volte a recupero del possesso dell’abitazione in parola. Gli investigatori, infatti, riuscivano ad individuare da alcune telecamere di sorveglianza i fotogrammi che ritraevano l’odierna arrestata mentre si accingeva a spedire la busta contenente le minacce da un ufficio postale privato sito in Taurianova.

Contestualmente, previo sgombero dell’immobile, è stata data esecuzione al sequestro preventivo del bene in parola così come disposto dal G.I.P. ed alla nomina del custode giudiziario.

La FACCHINERI, dopo le formalità di rito, è stata associata alla casa circondariale di Reggio Calabria a disposizione dell’A.G.. La donna è figlia di Michele cl. ’36 (con precedenti per associazione di tipo mafioso), deceduto nel 2011 per cause naturali, e sorella dei più noti Luigi cl. ’66 e Salvatore cl. ’74, entrambi attualmente detenuti.

Related Articles

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono ancora commenti, vuoi commentare per primo?

Commenta l//'articolo

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato
I campi richiesti sono evidenziati *

simply market

ULTIMI ARTICOLI
pizzeria antico casale
Banner pubblicitario su ntacalabria

ANNUNCI NECROLOGI

necrologi

necrologi

necrologi

© NtaCalabria.it Reg. Trib R.C. n° 8/2010
Direttore Responsabile Dr. Francesco Iriti - Direttore Editoriale Dr Antonino Pansera
scarica la nuova app di ntacalabria per android