“Se lo diciamo lo facciamo”, Federica Dieni (M5S) a Melito

“Se lo diciamo lo facciamo”, Federica Dieni (M5S) a Melito

“Se lo diciamo lo facciamo”. Federica Dieni e Giuseppe Auddino a Melito Porto Salvo (Reggio Calabria). Buona la partecipazione registrata all’incontro.

Tappa a Melito Porto Salvo

“Se lo diciamo lo facciamo”. Il tour del Movimento 5 Stelle per spiegare ai cittadini i contenuti delle nuove misure di Reddito di cittadinanza; Pensioni di cittadinanza e Quota 100, domenica 7 aprile ha fatto tappa a Melito Porto Salvo. L’incontro si è svolto nella sala congressi dell’ex Mercato coperto. Erano presenti all’incontro i portavoce del Movimento 5 stelle in Parlamento Federica Dieni e Giuseppe Auddino. Assente invece Francesco Sapia.

L’iniziativa “Se lo diciamo lo facciamo” rientra nel ciclo di incontri che, in Calabria e nel resto d’Italia, il M5S ha avviato per illustrare nel dettaglio le nuove riforme.

Federica Dieni incontra i cittadini

I due parlamentari, domenica scorsa, si sono occupati di dare risposte ai cittadini. Durante l’incontro è stato illustrato come il reddito di cittadinanza rappresenti una misura di reinserimento nel mondo del lavoro che ha l’obiettivo di integrare i redditi familiari. Con la manova si cerca anche di aumentare l’occupazione e contrastare la povertà e le disuguaglianze.

“Il milione di domande presentate rappresenta di fatto – per i pentastellati – il successo di tale misura”.

Quota 100 è invece una manovra che consente ai lavoratori, che ne possiedono i requisiti, di andare in pensione in anticipo rispetto al passato. In questo modo si superano così i paletti imposti dalla legge Fornero ed ha permesso il riscatto di contributi figurativi fino a 5 anni.

Si è inoltre discusso di pensione di cittadinanza. La manovra è destinata appunto ai pensionati che rientrano nella categoria della popolazione italiana che si trova in una condizione di estrema povertà.

“Obiettivo unanime  – sostengono i parlamentari 5 stelle – rimane l’inversione del trend negativo che negli ultimi anni ha visto crescere il numero dei poveri nel nostro Paese”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *