MENU
AZIENDE
BERGAMOTTO
CALABRIA IN CIFRE
CAVALLI
CONTATTACI
CUCINA CALABRESE
DETTI E CANZONI
PUBBLICIZZATI
GUARDA DOVE SIAMO
LOCALITA'
MANDACI DEI CONSIGLI
MANIFESTAZIONI

MUSEI & ARCHEOLOGIA

NOTIZIE & STAMPA
RADIO CALABRESI
RICETTE
SEGNALACI EVENTO
VARIO
LINK
ITINERARI
 
HOME
 
 
 
 
 
 
PALEARIZA : FEMMINA FOLK!
UN MESE DI WORLD MUSIC TUTTO AL FEMMINILE

Paleariza, il Festival di Musica etnica dell’Area Grecanica di Calabria, tornerà in agosto con la sua ottava edizione, il cui tema sarà la donna: nel corso di venti serate rinomate artiste internazionali tra cui Savina Yannatou, Bollywood Brass Band e Teresa de Sio saliranno sullo stesso palco che soltanto durante l'ultima edizione ha ospitato un cast di tutto rispetto: Carlo Muratori, Il Parto delle Nuvole Pesanti, Hamilton de Holanda, NCCP, Enzo Avitabile e i Bottari di Portico, senza naturalmente tralasciare di alternarsi ai suonatori nativi di queste montagne, portatori della cultura popolare del cosiddetto “suono a ballu”, rappresentanti di un’identità che anche attraverso questi canali non andrà perduta. I concerti si svolgeranno, come ogni anno, in numerosi centri della provincia di Reggio Calabria, tra cui Palizzi, Pentedattilo, Staiti, Brancaleone vecchio, Roccaforte del Greco e il Comune di Bova, che da sempre ha ricoperto un ruolo fondamentale nell’organizzazione di Paleariza, ad oggi il più grande Festival su base territoriale del Sud Italia.

Paleariza è, sin dal 1997, il vero e proprio biglietto da visita etno-turistico e culturale dell’intera Area Grecanica. Un evento atteso e sostenuto dalla popolazione locale che ne vede con orgoglio un momento di promozione positiva dell’immagine di un territorio dalla storia antichissima. Nell’arco di una ventina di giorni si percorrono chilometri e chilometri di strade spesso tortuose che portano a questi bellissimi centri montani che nelle serate del Festival aprono le loro porte ed offrono la loro tradizionale ospitalità ad un numeroso pubblico. I siti più disagevoli da raggiungere sono spesso i più affascinanti, come il centro abbandonato di Roghudi Vecchio, dove non c’è luce elettrica e bisogna accontentarsi di una scia di candele e di un piccolo generatore, oppure la Chiesa Bizantina di Santa Maria dei Tridetti, sito protetto dall’Unesco in quanto patrimonio dell’umanità. In coordinamento ad alcune date le guide ufficiali del Parco Nazionale dell’Aspromonte organizzano un trekking, che permette di raggiungere il luogo del concerto attraverso una lunga passeggiata alla scoperta delle bellezze naturalistiche di queste montagne. In ogni data, gli abitanti del luogo collaborano allestendo bancarelle di specialità etnogastronomiche che offrono al pubblico di Paleariza la possibilità di entrare in contatto in modo diretto con importanti aspetti dell’antichissima cultura locale.

Paleariza - Antica Radice : il nome fa riferimento all’indissolubile legame della manifestazione con il territorio dell’Aspromonte caratterizzato dalla presenza del Grecanico, una lingua la cui tradizione essenzialmente orale rappresenta la peculiarità del luogo. Il Festival raggiunge il duplice obiettivo di presentare all’esterno le tipicità etno-culturali dall'area ellenofona, e di far gravitare contenuti verso l'area medesima, creando un momento di incontro fra il contesto locale e globale ma anche favorendo la messa in rete delle diverse realtà locali che hanno spesso operato in modo indipendente dal punto di vista dell’offerta culturale. Il successo di pubblico è aumentato di anno in anno, anche grazie al rinnovato interesse internazionale verso la world music e la musica etnica, ed ha visto estendere il suo target a fasce di utenza giovanili tradizionalmente disaffezionate a tematiche etniche e locali. Queste ultime anzi, ad oggi, rappresentano il seguito principale.

Con l’alto patrocinio del Consolato di Grecia (Sede di Napoli)
Con il patrocinio ed il contributo organizzativo di: Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, Regione Calabria, Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria, G.A.L. “Area Grecanica”, Comunità Montana V.J.M. “Capo Sud”
Il festival Paleariza è realizzato sulla base di fondi A.P.Q. della Regione Calabria di cui è soggetto attuatore il Comune di Bova.

Ufficio Stampa
www.paleariza.it

Direttore Artistico
Ettore Castagna
mail@ettorecastagna.it
www.ettorecastagna.it
Cell 3282953426

 
 
 
 

 

 
PALEARIZA CALENDARIO
  1 - 7 agosto
  8 - 16 agosto
  17 - 21 agosto
   
  Paleavideo 2005 - Bova - 5 agosto 2005 - h. 21.00 – Palazzo Mesiani
  PALEARIZA : FEMMINA FOLK!
UN MESE DI WORLD MUSIC TUTTO AL FEMMINILE
REGGIO CALABRIA
MELITO PORTO SALVO
INFO & NOTIZIE
 
 
FOTO
PALEARIZA CALENDARIO
  1 - 7 agosto
  8 - 16 agosto
  17 - 21 agosto
   
  Paleavideo 2005 - Bova - 5 agosto 2005 - h. 21.00 – Palazzo Mesiani
  PALEARIZA : FEMMINA FOLK!
UN MESE DI WORLD MUSIC TUTTO AL FEMMINILE
 
   
 

Ufficio Stampa
www.paleariza.it

  Direttore Artistico
Ettore Castagna
mail@ettorecastagna.it
www.ettorecastagna.it
Cell 3282953426
Grazie a tutti quelli che fino ad oggi hanno visitato il sito ed hanno dato buoni  consigli per l'ampliamento ed il miglioramento del servizio !
Nta Calabria Copyright 2001 (ntacalabria) Tutti i diritti riservati 

 

- MaKo -