L’isola di Ischia e le sue spiagge, una guida a quelle più belle

L’isola di Ischia e le sue spiagge, una guida a quelle più belle

Tra le tante motivazioni che ogni anno spingono migliaia di turisti a varcare i mari e arrivare ad Ischia, vi è naturalmente anche la possibilità di poter godere delle sue meravigliose spiagge. D’altronde, la varietà dei lidi è talmente ampia da non passare inosservata.

Limitandoci a quelle più prossime alla zona del porto, un cenno è certamente ascrivibile alla spiaggia di San Pietro, una delle più grandi di tutta l’isola. La maggior parte della spiaggia è libera, ma sono comunque presenti anche delle aree dove è possibile affittare un lettino, un ombrellone e altri servizi. Si tratta di una spiaggia particolarmente gettonata dai giovani, ma nella quale non mancheranno di trovare il ristoro anche le famiglie e le coppie. L’accesso alla spiaggia è facile e confortevole.

Un’altra spiaggia piuttosto gradevole è quella de La Mandra, più piccola e più vicina al Castello Aragonese. Per la maggior parte dell’anno si tratta di un luogo piuttosto silenzioso, ma in piena estate può diventare particolarmente occupato. Peraltro, ci sono alcune ragioni evidenti della sua popolarità… non ultima il fatto che si trova in una zona con alcuni hotel di particolare qualità, oltre all’accesso libero e alla splendida vista sul castello e sull’isola di Procida. È possibile accedere alla spiaggia sia camminando lungo i sentieri costieri dal porto o dalla zona del ponte.

Ancora, una deliziosa alternativa è rappresentata dalla spiaggia della Pagoda, una delle più piccole e apprezzate. Leggermente nascosta alla vista, può essere un’ottima scelta per evitare la folla e la calca durante le parti più intense dell’estate. La spiaggia si trova molto vicino alla principale area del porto, a pochi passi dal terminal dei traghetti, e a breve distanza è altresì possibile usufruire di alcuni servizi di ristoro. Raggiungerla è abbastanza semplice: c’è un bar situato proprio di fronte al punto in cui arrivano i traghetti. Di fianco ad esso c’è una piccola strada che inizia a dirigersi verso l’interno, e che subisce poi una svolta verso destra. Prendete per questo percorso e camminate per un paio di minuti fino a raggiungere un piccolo parco, continuate a camminare e a breve distanza vedrete la spiaggia.

Infine, sempre a proposito di spiagge che sorgono in prossimità del porto, una deliziosa alternativa è quella del Lido, con molte parti di proprietà di bar e alberghi della zona, che fanno pagare per l’uso di lettini, ombrelloni e rinfreschi, al fine di ottenere il massimo comfort. La spiaggia può essere raggiunta da Via Roma: camminando verso il mare, arriverete in una zona con campi da tennis e piste da bocce sulla destra, e una spianata che conduce alla spiaggia di San Pietro sulla sinistra. Camminando verso i campi da tennis noterete una serie di bar sulla spiaggia, dove è possibile affittare i servizi che si desidera ottenere. Ad ogni modo, c’è anche una parte libera della spiaggia, raggiungibile se si continua a camminare verso il Castello Aragonese.

Category NtaCalabria

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *