Uccide padre a Natale a Rossano

Uccide padre a Natale a Rossano

Uccide padre a Natale in Calabria.

Terribile episodio quello che si é verificato a Rossano, in provincia di Cosenza. Un uomo di 35 anni, ha ucciso il padre sparandogli con un fucile da caccia. L’omicidio si sarebbe consumato al culmine di una lite che sarebbe scoppiata per futili motivi.

Uccide padre a Natale

L’episodio si é verificato in un palazzo del centro storico di Rossano. Un uomo di 35 anni è stato fermato dalla Polizia di Stato. Secondo le prime ricostruzioni, a seguito del diverbio con il genitore, il 35enne ha imbracciato il proprio fucile da caccia facendo fuoco. La vittima aveva 64 anni.

La vittima, Giuseppe Vitale, detto “Tonino”, lavorava come impiegato nel Tribunale di Castrovillari. L’uomo sarebbe stato raggiunto da due colpi di fucile da caccia sparati dal figlio. Secondo le prime ricostruzioni, sembra che l’omicida avrebbe imbracciato l’arma, legalmente detenuta, per andare a fare una battuta.

Indagini

Sul posto oltre alla Polizia di Stato del locale commissariato sono intervenuti anche i carabinieri.

Le indagini sul parricidio sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Castrovillari. Sono condotte dalla Polizia di Rossano con la collaborazione dei carabinieri.  Gli inquirenti, in particolare, stanno cercando di fare chiarezza sulla dinamica del delitto. Si sta cercando di capire  se alla base dell’atto criminale compiuto dal figlio di Vitale ci fossero dissidi covati da tempo e sfociati nella tragedia.

 Il fatto che, proprio nel giorno di Natale, ha gettato nello sconforto parenti, amici e vicini di casa. 

Difesa dell’uomo

A poche ore dalla esecuzione del delitto il trentaseienne ha affidato l’incarico legale all’avvocato Francesco Nicoletti, noto penalista del Foro di Castrovillari. Il giovane, che non ha opposto alcuna resistenza al momento dell’arresto.

L’indagato, sotto shock e in stato confusionale, si è determinato a non rispondere alle domande alle quali il Pubblico Ministero intendeva sottoporlo in sede di interrogatorio alle ore 01.00 circa all’interno dei locali del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Rossano alla presenza del proprio difensore di fiducia.

Durante tutto il pomeriggio e fino a notte tarda lo stesso PM ha ascoltato a più riprese i familiari. Ed anche alcuni vicini di casa al fine di ricostruire la tragedia familiare verificatasi nel giorno di Natale. Il PM ha disposto altresì il sequestro delle abitazioni della vittima e dell’indagato che si trovano nello stesso stabile.

Al momento all’uomo è stato notificato un fermo di indiziato di delitto. Si attende nelle prossime ore la fissazione dell’udienza per la convalida. L’indagato dovrà comparire dinanzi al GIP del Tribunale di Castrovillari. In quella sede, alla presenza del proprio difensore di fiducia, sarà sottoposto a interrogatorio di garanzia.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *