Terrorismo islamico, sequestrata droga a Gioia Tauro

Terrorismo islamico, sequestrata droga a Gioia Tauro

Duro colpo al Terrorismo islamico.

Infatti,  é stato di un ingente quantitativo di tramadolo sbarcato al porto di Gioia Tauro. La droga era proveniente dall’India per poi essere diretta in Libia. L’importante operazione é stata messa a segno dalla Sezione Antiterrorismo della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria. Tutto é stato reso possibile grazie alle indagini svolte dai finanzieri del Comando Provinciale reggino in collaborazione con l’Ufficio Antifrode della Dogana di Gioia Tauro.

É stata un’indagine intensa insiziata in seguito ad un altro sequestro di tale portata che é stato messo a segno lo scorso maggio dal II Gruppo della Guardia di Finanza di Genova. Un’operazione analoga era stata infatti effettuata nel porto del capoluogo ligure.

Duro colpo al Terrorismo islamico

Circa 50 milioni di euro il ricavo totale che avrebbe fruttato la vendita al dettaglio sul mercato. Una stima approsimativa che tiene conto del costo di , ciascuna pastiglia. Sul mercato nero nord africano e medio orientale bastano 2 euro per poter “usufruire” di una pillola di questo farmaco.

Duro colpo quindi all’IS (DAESH). Secondo le informazioni condivise con fonti investigative estere, l’IS é un’associazione terroristica che gestisce il traffico di tramadolo. L’attivitá illecita servirebbe per  finanziare le attività terroristiche che l’organizzazione pianifica e realizza in ogni parte del mondo., Gli inquirenti affermano che parte dei proventi illeciti derivanti dalla vendita di tale sostanza sarebbero destinati a sovvenzionare gruppi di eversione e di estremisti operanti in Libia, Siria ed Iraq.

Tramadolo

Non é un caso se il tramadolo sia stato soprannominato “droga del combattente”. Si tratta di una sostanza oppiacea sintetica, il cui uso è stato ripetutamente accertato negli scenari di guerra mediorientale. Viene utilizzata come eccitante ed anche per aumentare le capacità di resistenza allo sforzo fisico.

Con questo duro colpo al terrorismo islamico si é evitato che tale sostanza venga immessa sul mercato.

 

 

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it e di italianianimondo.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicatoil libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *