Sciolto il Consiglio comunale di Stilo

Sciolto il Consiglio comunale di Stilo

Sciolto il consiglio comunale di Stilo, in provincia di Reggio Calabria: sarebbero emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata. Insieme alla delibera di scioglimento, per un periodo di 18 mesi, si è deciso di affidare la gestione dell’Ente a una Commissione straordinaria.

Sciolto il Consiglio comunale di Stilo (RC)

Nel corso della riunione del Consiglio dei Ministri, svolta ieri, su proposta del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, è stato sciolto il Consiglio di Stilo.

Secondo quanto si legge nel comunicato del CdM: “Tenuto conto che, all’esito di approfonditi accertamenti, sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata che espongono il Consiglio comunale di Stilo a compromissioni del buon andamento dell’attività amministrativa; a norma dell’articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267; si è deliberato lo scioglimento per un periodo di 18 mesi, affidandone la gestione a una Commissione straordinaria”.

Altro scioglimento in Calabria

Solo qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, aveva deliberato, lo scorso 30 aprile, lo scioglimento del Consiglio Comunale di Palizzi, per infiltrazioni mafiose. La gestione dell’Ente è quindi affidata, per i prossimi diciotto mesi ad una Commissione Straordinaria.

Leggi anche: L’ex Sindaco di Palizzi sullo scioglimento