Mimmo Lucano andrà a Napoli

Mimmo Lucano andrà a Napoli

Mimmo Lucano andrà a Napoli: “Accetto con il cuore l’invito del sindaco De Magistris di andare a Napoli. Mi trovo in una condizione che non avrei mai immaginato”.

Vicenda Lucano, le novità

Dopo la revoca degli arresti domiciliari, Mimmo Lucano ha lasciato la sua Riace. Dopo due settimane trascorse ai domiciliari, da ieri mattina all’alba, per ordine dei giudici, l’uomo divenuto simbolo dell’accoglienza non può mettere piede nella cittadina. Storia diversa per la sua compagna, per la quale il divieto di dimora si è attenuato con la misura dell’obbligo di firma.

Sulla vicenda, durante la trasmissione “I Lunatici” di Radio 2, si era espresso ieri, anche il Vicepremier Matteo Salvini: “Se un giudice dice che non può mettere piede nel proprio paese, evidentemente Lucano non è un eroe dei tempi moderni. O è stato distratto o non so che altro”.

Dopo la prima notte trascorsa in auto e la volontà di rimanere vicino alla sua Riace, arrivano nuovi risvolti sulla vicenda che coinvolge il Sindaco sospeso.

L’invito di De Magistris

Con un tweet il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ieri, ha invitato Domenico Lucano nella città partenopea.

«Caro Mimmo – ha scritto – lo so che non lascerai la tua e nostra amata Calabria ma se vuoi ti ospitiamo con amore a Napoli. Il divieto di dimora nella tua Riace è peggio degli arresti domiciliari. Ma non potranno mai arrestare la rivoluzione. Riace vivrà con Lucano Sindaco!».

Mimmo Lucano andrà a Napoli

Oggi, ai microfoni di Radio Crc, durante la trasmissione “Barba e Capelli”, Lucano ha annunciato che andrà a Napoli.

“Accetto con il cuore l’invito del sindaco De Magistris di andare a Napoli. E’ uno dei sindaci che ammiro di più e che conosce bene la nostra terra. Mi trovo in una condizione che non avrei mai immaginato. Ma non faccio un passo indietro”.

Ma Lucano ribadisce anche la volontà di continuare la sua personale battaglia.

“Oltre a dimostrare la mia innocenza, credo che questa vicenda, in un momento storico particolare, possa dare un contributo ad un’idea di politica che va in direzione opposta rispetto a ciò che sta accadendo in questo Paese”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *