L’ Italia di Ventura fuori dal Mondiale di Russia

L’ Italia di Ventura fuori dal Mondiale di Russia

Disfatta per l’ Italia di Ventura. La nazionale di calcio infatti tocca uno dei punti piú bassi della sua storia. Fatale il pareggio contro la Svezia nel ritorno delle spareggi mondiali.

Italia di Ventura

L’ Italia di Ventura non va oltre lo 0-0 contro la formazione scandinava. Un risultato che serve solo agli avversari che accedono di diritto ai Mondiali 2018 che si svolgeranno in Russia. Una vera e propria sconfitta per il movimento azzurro che ci ha visto soccombere di fronte alla mediocritá ed alla fisicitá di un avversario per nulla insuperabile.

Pochi i lampi in una partita come quella giocata a San Siro davanti a circa 80 mila persone. É mancata la classe tipica italiana con il solo Jorginho ad illuminare il gioco. Per il resto squadra senza idee con mister Ventura incapace di effettuare cambio di modulo e di uomini.

Scelte sbagliate

Insigne, l’uomo piú in forma e con piú classe della squadra, é stato utilizzato solo pochi minuti nel finale nel corso del match in Svezia. Questa sera, invece, malissimo gli esterni con Darmian fuori ruolo a sinistra e Candreva prevedibile sul lato opposto. Toccava, quindi, a Chiellini cercare di impostare la manovra e tentare qualche cross. Di fronte agli azzurri un 4-4-2 rude impostato su uomini con poca esperienza internazionale, ma molta cattiveria agonistica. Fatta eccezione per Fosberg, il resto degli svedesi non era rappresentata da dei campioni. 

Cosa é mancato?

É mancata la cattiveria necessaria e la luciditá con tanti uomini schierati fuori ruolo. Assistere al match di San Siro ha fatto comprendere come il movimento italiano ormai é alla deriva. Non abbiamo in Patria piú i vari Gattuso, Maldini, Totti, Del Piero. Manca gente di qualitá e con personalitá. L’esclusione del Mondiale deve finalmente far riflettere tutti. A partire dai vertici federali. Bisogna partire dalla riforma delle squadre Primavera dove bisogna dare piú spazio ai giovani italiani. Ed inoltre necessitano le seconde squadre come avviene per esempio in Spagna.

Abbiamo toccato il fondo. É arrivato il tempo di rialzarsi. A partire dalla nomina di un nuovo commissario tecnico.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it e di italianianimondo.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicatoil libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *