Duplice omicidio a Corigliano Rossano

Duplice omicidio a Corigliano Rossano

Duplice omicidio a Corigliano Rossano (Cosenza). Le vittime, secondo quanto si è appreso, sono un sorvegliato speciale ed un imprenditore incensurato.

Duplice omicidio a Corigliano Rossano, i particolari

Rinvenuti i cadaveri di due uomini nelle campagne di Corigliano Rossano; precisamente in contrada Apollinara, nei pressi di un distributore di carburante.

Le vittime sono Pietro Greco di 39 anni, di Castrovillari, sorvegliato speciale, e Francesco Romano 44 anni imprenditore, che risulterebbe invece incensurato.

Questa mattina, alcuni agricoltori che si erano recati in zona per eseguire alcuni lavori, hanno notato i due corpi senza vita a bordo del veicolo. Immediata quindi, la chiamata ai Carabinieri della compagnia di Corigliano Rossano, che arrivati sul posto hanno isolato l’area.

Le prime ricostruzioni

I Carabinieri di Corigliano insieme al procuratore della Repubblica di Castrovillari, Eugenio Facciolla, hanno avviato le indagini del caso.

Greco e Romano, secondo i primi accertamenti, sarebbero vittime di un vero e proprio agguanto lungo la strada. I due, raggiunti da diversi colpi di kalashnikov, sarebbero poi stati uccisi dai colpi sparati da una pistola calibro 9. Sull’auto erano presenti sette fori di proiettile di diverse dimensioni.

Gli inquirenti pensano che il duplice omicidio possa essere avvenuto nella serata di lunedì. I familiari delle vittime, separatamente, avevano denunciato il mancato rientro a casa dei congiunti. Nessuno, però, sapeva che i due fossero insieme.