Agguato nel vibonese, esplosi 30 colpi

Agguato nel vibonese, esplosi 30 colpi

Agguato nel vibonese: circa trenta colpi di arma da fuoco, sparati probabilmente da tre persone, esplosi nella notte a Nao di Ionadi contro un 45enne.

Agguato nel vibonese, i particolari

Un agguato è stato messo in atto, nella tarda serata di ieri intorno alle 23.00, a Nao frazione di Ionadi, in provincia di Vibo Valentia. Un gruppo composto da almeno tre persone armate di fucile caricato a pallettoni e di pistola ha sparato, almeno trenta colpi contro D. S.

Il 45enne destinatario dell’agguato è riuscito a salvarsi: dopo aver avvertito i primi spari è rientrato subito in casa, rimanendo così illeso.

L’attentato si è verificato nei pressi del cortile della sua abitazione, dove si trova agli arresti domiciliari. I colpi di arma da fuoco hanno lasciato segni evidenti e profondi nel muro esterno della casa.

Le indagini

I Carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia, guidati dal capitano Gianfranco Pino, hanno avviato le indagini. Sull’agguato si è inoltre inviata un’informativa di reato alla Procura antimafia di Catanzaro.

Dalle prime ricostruzioni sembra che il gruppo armato fosse in attesa dietro ad un cespuglio ed alla vista dell’uomo avrebbe quindi iniziato a sparare.

Gli inquirenti temono anche l’inizio di una vera e propria guerra di mafia nel vibonese.