Disturbi apprendimento, incontro formativo a Lamezia

Disturbi apprendimento, incontro formativo a Lamezia

Incontro formativo a Lamezia Terme. Lunedi 21 maggio presso il Liceo Tommaso Campanella di Lamezia Terme (CZ) si terrà l’incontro “Che ansia domani sarò interrogato!”.

“Che ansia domani sarò interrogato!”

Nell’ambito del progetto nazionale “Sostieni i loro sogni”, volto a realizzare momenti formativi e di sensibilizzazione sui disturbi specifici dell’apprendimento (DSA), la sezione AID di Catanzaro organizza un importante incontro formativo. L’ evento è rivolto a docenti e genitori ed ha come titolo “Che ansia domani sarò interrogato!”Perché le verifiche generano paure solo agli alunni e ai genitori?”. Appuntamento quindi a lunedì 21 maggio 2018 presso il Liceo Tommaso Campanella,  in Via Cavallerizza a Lamezia Terme (CZ).

Il programma completo dell’ incontro formativo a Lamezia:

Ore 14,30 / 15,00 – Registrazione partecipanti
Introduce: Daniela Riommi, Presidente Sez. AID di Catanzaro

Ore 15,00 – Saluti Istituzionali:
Giovanni Martello, Dirigente Scolastico Liceo T. Campanella
Onorevole Sinibaldo Esposito, Vicepresidente III Commissione Regione Calabria
ed ancora, Maria Pia Scafuro, Coordinatrice regionale AID

Ore 15,30 – “Una nuova sfida per la scuola: nessuno è somaro”
Relatore: Giacomo Stella, Professore ordinario di Psicologia Clinica presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia, fondatore AID

Ore 17,00 – “Dal PDP alla valutazione”
Relatore: Guido Dell’Acqua, Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione, Ufficio IV MIUR

Infine, alle ore 19,00 / 19,30 – Dibattito e chiusura lavori
L’ingresso è gratuito, ma è invece richiesta l’iscrizione online, per farlo basta cliccare qui.

Inoltre, per maggiori informazioni e per accedere alle iscrizioni online dell’evento, basta cliccare qui.

AID: Associazione Italiana Dislessia

AID – Associazione Italiana Dislessia – nasce con la volontà di fare crescere la consapevolezza e la sensibilità verso il disturbo della dislessia evolutiva, che in Italia si stima colpisca circa 1.900.000 persone. L’Associazione conta oltre 18.000 soci e 98 sezioni attive distribuite su tutto il territorio nazionale. AID lavora per approfondire la conoscenza dei DSA e promuovere la ricerca. Ed inoltre accrescere gli strumenti e migliorare le metodologie nella scuola, affrontare e risolvere le problematiche sociali legate ai DSA. L’Associazione è dunque aperta ai genitori e familiari di bambini dislessici, ai dislessici adulti. Ma anche agli insegnanti e ai tecnici (logopedisti, psicologi, medici).

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *