Benvenuti alla nuova rubrica sportiva sulla nostra magica squadra, che ci accompagnerà per tutta la stagione augurandoci un lieto epilogo che ci veda ancora nel panorama della massima serie calcistica italiana.
Sangue Amaranto
 
 
1
1
Con Ciccio Totti all’ospedale Ciccio Cozza in nazionale
Così titolava uno stendardo nella curva degli ultras reggini a inizio partita, e i fatti domenica non hanno dato torto al simpatico tifoso. Splendido il capitano, che pure una parte del pubblico non riesce ancora a capire chiedendone la sostituzione dopo un inizio partita opaco e un errore sottoporta. Poi però il nostro Ciccio smentisce tutti con uno splendido gol. Sono lontani i tempi in cui Cozza rappresentava gioie e dolori della compagine dello stretto alternando prestazioni esaltanti ad altre inconcludenti ed irritanti; in questa stagione è lui il vero leader della squadra e il suo record di otto gol ottenuto ne è testimone; e ora all’attacco del primato di 11 gol raggiunto dal più prolifico cannoniere avuto in Serie A, Mohamed Kallon. Il risultato odierno ancora una volta però non può soddisfare il popolo reggino, troppe le occasioni sprecate e i punti persi ingenuamente continuano ad aumentare dopo le ultime due giornate a Lecce e con il Livorno in casa.
La partita comincia con in campo tanti ex da ambo le parti. Interessante il confronto tra i fratelli Lucarelli, il nostro Alessandro addirittura non risparmia qualche tacchettata al più famoso Cristiano guadagnandosi purtroppo l’ennesima ammonizione, seppur giusta.
Primo tempo abbastanza opaco con Passoni che al 12°min. calcia da 25 metri, ma Pavarini respinge con i pugni. Al 36°min. tocco di Amoruso lanciato da Cozza, ma Amelia in uscita riesce a deviare. Secondo tempo più vivace, al 1°min. Tedesco perde palla a centrocampo, Morrone raccoglie e sorprende con un tiro da trenta metri Pavarini colpevolmente fuori dai pali. Al 4°min e al 5° prima Vigiani impegna Amelia con un velenoso tiro dal limite poi fa lo stesso Tedesco con una sassata da fuori, ma in entrambi i casi il portiere toscano devia in angolo. All’8°min. ancora Amelia protagonista su tiro di Amoruso. Ma al 18°min. il nostro capitano toglie le castagne dal fuoco estraendo dal cilindro uno splendido colpo di testa ad incrociare su cross perfetto di Mesto. Al 26°min. ancora Cozza dopo una splendida serpentina tira ma il bravo Amelia para. Al 38°min. risponde il Livorno con Cristiano Lucarelli che su punizione deviata dalla barriera sfiora l’incrocio dei pali. Al 45°min. la sfortuna si abbatte sulla squadra dello stretto, Mesto si invola solo verso la porta avversaria, percorre 70 metri prima di calciare altissimo tradito da una zolla per le non perfette condizioni del campo vista la pioggia copiosa caduta durante tutta la partita.
Peccato sarebbe stato l’ennesimo gol ottenuto nei minuti di recupero per i nostri che non arrendendosi mai risultano la squadra più prolifica negli istanti finali della partita (per dirla alla Tosatti). Ora dopo quest’incontro casalingo la Reggina è attesa da una doppia trasferta a Treviso prima e poi a Roma contro la Lazio reduce dalla batosta subita nel derby e sicuramente vogliosa di riscatto. Attenzione però a non risollevare prima il morale dei trevigiani, con più di un piede ormai in serie B, potrebbe essere un’altra squadra dopo il Lecce condannata dagli amaranto.

P.S.: per consigli, suggerimenti o altro rivolgetevi all’indirizzo e-mail: f_iannelli@yahoo.it : official web page Francesco Iannelli
 

manifestazioni & eventi

 

 
 
Google
 
Web www.ntacalabria.it
 
 
 
 
HOME
 
REGGIO CALABRIA
MELITO PORTO SALVO
INFO & NOTIZIE
 
 
 
giochi on-line il nuovo servizio di ntacalabria, in collaborazione conmegghy.com
Grazie a tutti quelli che fino ad oggi hanno visitato il sito ed hanno dato buoni  consigli per l'ampliamento ed il miglioramento del servizio !
Nta Calabria Copyright 2001 (ntacalabria) Tutti i diritti riservati