Poesia: L’abbraccio con gli occhi

Poesia: L’abbraccio con gli occhi

Stava lì, tra le braccia della sua nonna
E guardava l’allestimento del Santo
Sepolcro. Io guardavo lei, lei non lo sapeva.
E le donne anziane cantavano: “E noi cantiamo
Con dolce armonia, viva Gesù, Giuseppe e Maria”.
Era la veglia al Santo Sepolcro in quel giovedì santo
Di un anno che la notte in chiesa dell’Annunziata
C’era il freddo ed ero nei miei sei anni l’occhio
Innamorato di lei.
Molti anni dopo la rividi e ci furono tra noi
Ragazzi i sorrisi di un amore nascente.
Era vanitosa nel suo essere bruna con gli occhi chiari
Ma il bacio fu al sole in un angolo
Di vita e perse così tutta la sua vanità.
Poi si sa, col tempo finiscono le rose liete,
Ma di quell’avvenimento in un abbraccio
Che le feci con gli occhi in chiesa
Mi rimane oggi un profondo senso di tenerezza
Che la vita non ci fa innamorati per caso
E pure noi non lo sapremo mai.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Category Cultura, Poesia

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *