Ntacalabria.it

Cultura

Il tempo

Share
  Il tempo
11 novembre 2011

di Carmen Gullo

Effimero il tempo
trivella questo sogno che stenta a rapirmi i sensi,
come una concubina del mio passato
osservo questi campi che tanto mi hanno dato.
Dall’esser donna vivace e tempesta di fuoco
quando l’Aiace mi sposo’
uccisi il tempo e nei suoi attimi mi persi per dimenticare.
Ecco chi ora tu sei,
un uomo scalzo e impavido che percorre
queste strade bruciate dal sole d’estate,
un vecchio portone arrugginito
che apre ancora le sue ante all’infinito.
Il tempo a volte lo sento tra le vibrazioni di un suono,
tra le ondeggianti danze di un lume,
tra gli sguardi complici di due amanti.
Ascolto sempre ancora il rumore del vento quando passa tra le spighe…e’ forse il tempo a cambiare le sensazioni?
Sempre lo stesso vento….sempre le solite spighe,
ma io non piu’ bambina rincorro i ricordi tra i vicoli del mio passato.

(poesia selezionata per il concorso “Il Federiciano” – Aletti editore)

Related Articles

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono ancora commenti, vuoi commentare per primo?

Commenta l//'articolo

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato
I campi richiesti sono evidenziati *

[ dx default ]
ULTIMI ARTICOLI

simply market

pizzeria antico casale
Banner pubblicitario su ntacalabria

ANNUNCI NECROLOGI

necrologi

necrologi

necrologi

© NtaCalabria.it Reg. Trib R.C. n° 8/2010
Direttore Responsabile Dr. Francesco Iriti - Direttore Editoriale Dr Antonino Pansera
scarica la nuova app di ntacalabria per android