Erranza

di Giuseppe Condello

Errante per la pace, errante per le ragioni del cuore è il senso puro della poesia.

Candida apparve nell’infanzia tra incisioni d’albero e soavi cuscini notturni, era sostanziosa o leggera e cibava la bella donna sulle spiagge corrìve.

Errante, sempre più errante, la poesia imparava a fare l’amore tra cuori solari e mani dischiuse.

Significanza del complesso arrivava all’improvviso e la profondità di marea era anima per i pazzi inquieti.

Oggi erra ancora che la sera felice la donna ti acclama cogli occhi e la poesia fa all’amore con l’eternità in una stella infuocata.

Erranza è la poesia.

Category Cultura

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *