Come in una favola

di Salvatore D’Aprano

È un’ora che ti aspetto

su questa solitaria rotonda

e cerco d’ingannare il tempo

mirando l’impetuosa onda

frangersi sulla scogliera.

Nel plumbeo cielo s’addensa

una nuvola nera,

minacciosa e immensa

mentre frotte di gabbiani

svolazzano presaghi

dell’imminente procella.

Poi, come in una favola,

d’improvviso appari tu

mirabilmente bella

e il cielo si rischiara in un baleno

ritrova il suo blu

e ritorna il sereno.

Attonito mi domando

se è un sogno o realtà

ma stringendoti a me

svanisce ogni mia perplessità

e abbracciati viviamo

dolci brividi di eternità.

Salvatore D’Aprano  ©  – (0169 =  ©)

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *