Cadaveri a Rende, ipotesi omicidio-suicidio

Cadaveri a Rende, ipotesi omicidio-suicidio

Trovati quattro cadaveri a Rende. Macabra scoperta quella che si é verificata in un appartamento a Rende. Le persone ritrovate senza vita sono padre, madre e due figli. Varie le ipotesi al momento al vaglio degli inquirenti. Secondo una prima ipotesi potrebbe trattarsi di un caso di omicidio-suicidio.

Quattro cadaveri a Rende

Non si esclude infatti nessuna ipotesi in merito al ritrovamento di quattro cadaveri a Rende. Nell’appartamento i carabinieri hanno trovato una pistola che sarebbe stata l’arma usata per compiere la strage. Al momento si tratta di notizie frammentarie come riportato dall’Ansa. Inoltre, si apprende che si dovrebbe trattare di una famiglia con a capo il  il titolare di un negozio di strumenti musicali. Una situazione incredibile quella che gli inquirenti si sono ritrovati davanti agli occhi in via Malta, in contrada Cutura di Rende. Il triplice omicidio ed il suicidio sono avvenuti in una villetta singola. Qui viveva la famiglia dell’uomo ed i suoi genitori.

Altri particolari

Saranno gli esami autoptici a stabilire la data del decesso e le varie dinamiche che hanno portato a questo epilogo. Dalle prime indiscrezioni sembra che la tragedia sia stata consumata due notti fa. Alcuni vicini, per altro familiari della povera famiglia, avrebbero detto di avere sentito dei botti e di essere andati a controllare senza peró ricevere risposta. Sono ritornati in seguito alle ore 14 nella giornata di ieri trovandosi di fronte quattro cadaveri a Rende. Le vittime sono Salvatore Giordano, 57 anni, la moglie Francesca Vilardi di 59, e i due figli Giovanni e Cristiana, rispettivamente di 26 e 29 anni). Nell’abitazione sono state trovate inoltre anche due armi, legalmente detenute. Forse sono appartenenti all’anziano padre di Salvatore Giordano

Sul posto sono intervenuti il procuratore di Cosenza Mario Spagnuolo ed il comandante provinciale dei carabinieri Piero Sutera. L’area é stata naturalmente transennata per permettere i rilievi del caso.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *