Agguato a Piscopio, morto uno dei due giovani

Agguato a Piscopio, morto uno dei due giovani

Non ce l’ha fatta uno dei due giovani rimasto ferito a colpi d’arma di pistola nell’agguato a Piscopio. Salvatore Battaglia, 21 anni, è deceduto nell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro.

Agguato a Piscopio, i particolari

E’ morto il giovane ferito venerdì notte nell’agguato a Piscopio. A nulla sono servite le cure dei sanitari che, a causa della gravità delle ferite riportate, non sono riusciti a strapparlo alla morte. Infatti, un proiettile gli aveva perforato la mandibola e due vertebre . L’agguato è avvenuto in via Regina Margherita mentre era in corso la festa del santo patrono. Salvatore Battaglia era stato ferito insieme a Giovanni Zuliani, 23 anni. 

Raggiunto con un’auto l’ospedale “Jazzolino” di Vibo Valentia, Salvatore Battaglia era stato immediatamente trasferito nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro. Giovanni Zuliani, invece (cugino di Rosario Fiorillo), si trova tuttora ricoverato nel reparto di Ortopedia.

Donazione organi

Ancora da capire se Salvatore Battaglia sia stato raggiunto dai colpi di pistola a seguito di un litigio oppure se ci si trovi dinanzi ad un vero e proprio agguato. Sul caso stanno lavorando i carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia. Nel frattempo la famiglia della vittima ha deciso di donare gli organi del giovane.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content