Cosenza, le precisazioni dell’Arpacal sul torrente Oliva

Cosenza, le precisazioni dell’Arpacal sul torrente Oliva

Il Dr. Francesco Falco, dirigente del Centro Funzionale Strategico Geologia ed Ultrastrutture dell’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria), responsabile per l’agenzia ambientale calabrese del piano di caratterizzazione ministeriale dell’area del Fiume Oliva, puntualizza in merito a quanto riferito nell’articolo apparso su Il Quotidiano della Calabria – edizione di Cosenza di venerdì 24 settembre 2010, a firma di Paolo Orofino, dal titolo “Radioattività naturale”.

“Il contenuto dell’articolo – afferma Falco – in molte sue parti è privo di fondamento e riscontro oggettivo. Nonostante il titolo dell’articolo faccia riferimento a dati che “smentirebbero quelli dell’Arpacal”, si precisa che a tutt’oggi non risulta alcuna evidenza analitica in quanto le attività sono ancora in corso”.

“La titolazione dell’articolo, ed il contenuto dello stesso – conclude Falco – fa intendere che l’Arpacal nelle sue attività analitiche abbia commesso errori o omissioni. Si precisa altresì, che l’operato delle strutture Arpacal, per convenzione, sono sottoposte a verifiche e controlli del Ministero dell’Ambiente, dell’ISPRA e della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Paola”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *