Cosenza, Carabinieri: cerimonia della Virgo Fidelis al Duomo

Cosenza, Carabinieri: cerimonia della Virgo Fidelis al Duomo

Si è svolta ieri mattina presso il Duomo di Cosenza la Santa Messa in onore della “Virgo Fidelis”, Patrona dell’Arma dei Carabinieri.
Officiata dal Mons. Francesco Nolé, Vescovo della Diocesi di Cosenza-Bisignano, alla celebrazione hanno preso parte i Carabinieri dei vari gradi in servizio presso i Reparti della provincia, alla presenza del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Cosenza, Col. Fabio Ottaviani, dei rappresenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri, degli organismi di rappresentanza militare, nonché delle Autorità militari, civili e religione di questo Capoluogo.

Con la “Virgo Fidelis” l’Arma celebra anche la “Giornata dell’Orfano”, istituita nel 1996, che rappresenta per i Carabinieri e per l’ONAOMAC (Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Carabinieri) un concreto momento di vicinanza alle famiglie dei colleghi scomparsi, che si concretizza con la consegna di premi e borse di studio agli orfani maggiormente distintisi nell’impegno scolastico, sino al conseguimento del Diploma di Laurea.
Per tale ragione, nel corso della cerimonia al Duomo di Cosenza, il Col. Fabio OTTAVIANI, ha consegnato una borsa di studio a VILARDO Giovanna figlia dell’App. VILARDO Pasquale deceduto in attività di servizio.

Dopo la funzione religiosa Mons. Francesco Nolé, ha fatto visita al Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza. Al suo ingresso è stato ricevuto dal Col. Fabio OTTAVIANI ed accolto dagli Ufficiali della sede e una nutrita rappresenta del personale di stanza nel capoluogo. Il Presule ha visitato alcuni reparti della sede: la Stazione Carabinieri di Cosenza Nord e la Centrale Operativa.

Nella sala riunioni del Comando è avvenuta la donazione da parte del Ten. Medico Dott. MILITO Sisto al Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza di un defibrillatore, che è stato consegnato al Col. Fabio OTTAVIANI in presenza di Mons. Francesco Nolé e del Dott. BORSELLI Riccardo Direttore della Centrale Operativa del 118 di Cosenza. Questo nell’ambito di un progetto più ampio, inteso a consolidare i rapporti dell’Arma e il Sistema dell’Emergenza Territoriale (118). Il dispositivo sarà utilizzato, in caso di necessità, nel corso delle attività istituzionali da militari qualificati.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *