Castrovillari, un arresto per furto in abitazione

Castrovillari, un arresto per furto in abitazione

Alcuni giorni fa i Carabinieri della Compagnia di Castrovillari sono stati impegnati nelle ricerche di pericolosi malviventi resisi protagonisti dell’ennesimo furto in abitazione nel centro storico del Comune di Civita. In questo caso, tuttavia, uno tra i pregiudicati è stato tratto in arresto in flagranza di reato mentre tentava la fuga assieme agli altri. Dovrà rispondere di furto in abitazione, art.624 bis codice penale, un cittadino Serbo del 1991, già noto alle Forze dell’ordine italiane. Al momento si trova presso il carcere di Castrovillari, località Petrosa, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo dall’A.G. del Tribunale di Castrovillari.

Il modus operandi dei malviventi è ormai noto: utilizzano una o più autovetture rubate o di proprietà di fiancheggiatori sulla quale vengono applicate targhe appartenenti ad altre automobili. Si muovono in numero cospicuo (non meno di 4), viaggiano veloci e nel disprezzo assoluto di qualsivoglia regola, tentano l’ingresso con effrazione in abitazioni sulle quali hanno già acquisito informazioni attraverso sopralluoghi preliminari e/o informatori/fiancheggiatori locali. Studiano il loro percorso di fuga nel dettaglio, non esitano a fuggire, se intercettati dalle Forze dell’ordine, a folle velocità.

Le Forze di Polizia per contrastare con maggiore efficienza questi reati hanno bisogno della collaborazione dei cittadini che devono sentirsi in dovere di segnalare, anche in forma anonima, la presenza di persone sospette sul territorio. Proprio grazie alla segnalazione di alcuni cittadini, ieri sera i Militari della Stazione Carabinieri di Francavilla Marittima hanno potuto assicurare alla giustizia il predetto malfattore.

Le ore successive all’arresto sono state dedicate alla ricerca dei rimanenti fuggitivi, operata con la collaborazione di tutte Forze di Polizia presenti sul territorio.

Un segnale importante alla collettività che ripone fiducia nell’operato della macchina dello Stato

Commenti

a noi piacciono i commenti
Non ci sono commenti puoi essere tu il primo commenta questo post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *