Catanzaro, si chiude con i Pooh il “trittico” di marzo offerto dal GranTeatro Le Fontane

Catanzaro, si chiude con i Pooh il “trittico” di marzo offerto dal GranTeatro Le Fontane

Pooh al GranTeatro Le Fontane

Pooh al GranTeatro Le Fontane

E tre. Il GranTeatro Le Fontane ha snocciolato tre straordinari successi, uno dopo l’altro, nelle sole prime due settimane di marzo. Martedì sera, infatti, dopo il notevole consenso di pubblico che ha scelto di assistere, in massa, agli spettacoli di Gianluca Grignani col suo “Romantico Rock Show Tour” e di Giorgio Panariello in “Panariello non esiste”, l’imponente tensostruttura realizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese, ha ospitato l’unica data per tutta la Calabria del “Dove comincia il sole tour” che sta portando i Pooh in tutti i più importanti palasport e teatri d’Italia, registrando invidiabili sold out a quasi tutte le date in cartellone.

Ed anche a Catanzaro il pubblico non si è fatto attendere, dando piena conferma del ruolo, ormai divenuto centrale, del GranTeatro Le Fontane nella programmazione di concerti e spettacoli in tutta la regione.

Roby Facchinetti, Dodi Battaglia e Red Canzian – che prima di salire sul palco hanno ricevuto dai promoter Maurizio Senese e Enzo De Carlo una targa del maestro orafo crotonese Michele Affidato – hanno intrattenuto i tanti giunti a Catanzaro per circa tre ore di musica no-stop, tra classici senza tempo e brani fra i più recenti contenuti nell’ultimo album che dà il titolo al tour, “Dove comincia il sole”.

E’ stata proprio la title track, “Dove comincia il sole” ad aprire la serata, seguita, a ruota da “L’aquila e il falco”, “Musica”, “Amica mia”, “Un anno in più che non hai” e “Isabel”, sempre dall’ultimo album. Quindi è stato il turno dei brani più storici a partire da “Canterò per te”, a “Io sono vivo”, “L’altra donna”, “Stare senza di te”, “La donna del mio amico”, “Giorni infiniti”, “Il tempo, una donna, la città”, la seconda parte strumentale di “Parsifal”, “Solo voci”, “Uomini soli”, “La gabbia” e “Viva”. Con qualche battuta a rompere il ghiaccio e incitare ancora di più un pubblico già in visibilio fin dalle prime note, i Pooh sono ritornati alla loro ultima fatica discografica, proponendo “Reporter”, dedicata ad Ilaria Alpi, “Fammi sognare ancora”, “Il cuore tra le mani”, “Il vento nell’anima”, prima di concludere il concerto con “Amici per sempre”, “Stai con me”, “Non siamo in pericolo”, “Chi fermerà la musica”.

Di ritorno sul palco per il consueto bis, hanno quindi offerto un ricchissimo medley che andava da “Pronto, buongiorno è la sveglia”, “Piccola Katy”, “Tanta voglia di lei”, “Quando una lei va via”, “Noi due nel mondo e nell’anima”, “Dammi solo un minuto”, “Notte a sorpresa”, “Nascerò con te”, “Il cielo è blu sopra le nuvole” e “Pensiero”. Per salutare poi il pubblico e ringraziarlo per la bella serata, hanno scelto “Questo sono io”. Durante l’esibizione, i Pooh non hanno perso l’occasione per presentare i musicisti che li accompagnano nel corso di questo tour: Danilo Ballo alle tastiere, Ludovico Vagnone alle  chitarre, mentre alla batteria si sono avvalsi della tecnica e dell’esperienza di Phil Mer.

Per il momento, il sipario scende solo su questo “trittico” marzolino: nelle prossime settimane il GranTeatro Le Fontane ospiterà altri prestigiosi eventi, che saranno presto resi noti.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *