Un anno in luna di miele: protagonista una coppia calabrese

Un anno in luna di miele: protagonista una coppia calabrese

Un anno in luna di miele. Simona e Matteo, entrambi calabresi, hanno raccontato la loro splendida avventura durata 373 giorni.

Un anno in luna di miele

Matteo e Simona avevano un obiettivo preciso: dimostrare che viaggiare intorno al mondo per un anno intero sia davvero possibile, sia da un punto di vista economico che organizzativo.
Per raccontare la loro bellissima avventura si sono serviti di un blog, intitolato SimuMatti, inoltre non poteva mancare una pagina Facebook e un canale Instagram. Ma importante è stata la pubblicazione di un video-manifesto per spiegare obiettivi e progetti dell’impresa.

Le tappe

Dopo il matrimonio in Inghilterra, luogo in cui la coppia si è conosciuta, i due avventurieri hanno attraversato ben 14 Paesi. Dopo l’arrivo negli Stati Uniti, le tappe successive sono state il Messico, Perù, Bolivia, Cile e Argentina. Poi lo spostamento in Nuova Zelanda e Australia, per raggiungere da lì il Sud Est Asiatico. E quindi, Indonesia, Malesia, Myanmar, Giappone, Cambogia e Tailandia.

Un anno in luna di miele ricco d’incontri e sensazioni. Persone calorose ed accoglienti che hanno cambiato drasticamente la visione della vita della coppia. Talvolta la lontananza da casa si è fatta sentire, ma la voglia di andare avanti nel loro comune progetto, è stata più forte di qualsiasi assenza. Ripagata poi, da 373 giorni di emozioni.

La community di Couchsurfing

Un anno in luna di miele costato meno del matrimonio nel quale erano presenti ben 128 invitati. Per realizzare tutto questo la coppia si è affidata infatti, alla community di Couchsurfing. Ovvero una comunità che da la possibilità di alloggiare presso privati in modo gratuito. In sostanza, questa community di viaggiatori ospita altri turisti in casa propria in cambio di compagnia e chiacchiere. I due, una volta tornati in Calabria, hanno cercato una casa con una camera da letto in più, per poter accogliere presto i nuovi amici sparsi per il mondo.

 

Fonte: Huffington Post

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *