Sluurpy, non una semplice alternativa a TripAdvisor

Sluurpy, non una semplice alternativa a TripAdvisor

Definirla una “semplice” risposta tutta italiana a TripAdvisor sarebbe riduttivo. Meglio allora cominciare dalle origini, e comprendere per quale motivo Sluurpy, startup bolognese nata per aiutarci a migliorare le scelte dei ristoranti, bar e pizzerie dove trascorrere una serata, anno dopo anno stia acquisendo una crescente ribalta in tutto il Paese, complice anche un incrementato bisogno di effettuare una selezione maggiormente consapevole del locale in cui passare qualche ora di relax.

Sluurpy, l’idea

L’idea – nata nel 2003 nella mente di Simone Giovannini, fondatore del sito – è molto semplice. Si tratta di rendere disponibile all’interno di un’unica piattaforma, fruibile via web o app, tutti i menu e i volantini delle strutture ristorative di una zona di interesse, permettendo così a chi lo desidera di farsi un’idea di quali sono le proposte aggiornate, e di quali siano i relativi costi.

D’altronde, il rischio più diffuso è comune a tutti: recarsi in un ristorante che non si conosce, magari in una nuova città, e andare incontro al pericolo di scoprire che il menu è fuori dai propri gusti o dalle proprie tasche.  A quel punto è però troppo tardi per poter tornare indietro senza brutte figure, con l’effetto finale di farsi rovinare la serata da una scelta troppo avventata.

È iniziata in questo modo la raccolta di menu, brochure e volantini, catalogati e digitalizzati con attenzione e con passione al fine di disporre delle migliori informazioni per una migliore scelta. Alcuni volantini sono stati scansionati ad alta definizione, per poterli rendere fruibili da qualsiasi tipo di dispositivo, mentre altri sono stati convertiti in formato digitale.

L’utilizzo che ne deriva è molto semplice. Chi ha interesse a pianificare in maniera più consapevole il proprio pranzo o la propria cena può inserire nella maschera di ricerca presente sulla home del sito ufficiale il nome del ristorante o quello della città di riferimento. Una volta selezionata la scheda di dettaglio, l’utente sarà posto dinanzi a un quadro informativo piuttosto completo: non solamente il menu o il volantino contenente le pietanze e i prezzi relativi, quanto anche i contatti e – se è disponibile tale servizio – la possibilità di ordinare online a domicilio, o di prenotare un tavolo.

I giudizi

A completamento del tutto vi è poi lo spazio dei giudizi e delle opinioni. Lo Sluurpometro è l’evoluto indicatore che cerca di attribuire un voto di sintesi al locale sulla base dell’affidabilità e delle credenziali di chi ha votato, mentre poco più sotto trovano spazio gli immancabili commenti su TripAdvisor e le eventuali altre valutazioni – più autorevoli – rilasciate da Gambero Rosso, Guida Michelin o altro ancora.

Insomma, un servizio pratico e innovativo che aggrega in un’unica schermata tutto ciò che si dovrebbe conoscere su un locale per poter organizzare una serata in modo più certo e piacevole. A rendersi conto di ciò sono anche gli stessi ristoranti: l’invio spontaneo di aggiornamenti e menu stagionali è sempre più frequente, permettendo così agli utenti di Sluurpy di poter vantare sempre il miglior patrimonio informativo per la scelta del proprio nuovo locale di fiducia!

Category Calabria

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *