Pizzo Calabro (VV), muore Cupone ed arrestano moglie e figlio

Maurizio Cupone é morto in seguito alle ferite riportate da alcuni colpi di mattarello nel corso di una rissa con una famiglia di vicini, di cui erano stati arrestati gli autori, mamma e figlio. Dopo 10 giorni di agonia si è interrotta la vita del marittimo di 51 anni protagonista in negativo di una triste vicenda che si é registrata a Pizzo Calabro, nel Vibonese. Nel frattempo, si é verificata un’altra tappa di questa vicenda nella giornata di oggi quando Rosalba Pulitanòe   Francesco Cupone, rispettivamente moglie e figlio della vittima, hanno aspettato nei pressi della propria abitazione Antonia Stabene, cognata e zia degli autori dell’aggressione a Cupone, colpendola più volte alla testa ed al viso con un pesante oggetto contundente. La donna, immediatamente trasportata presso l’ospedale di Vibo Valentia, ha riportato un trauma da ferite lacero contuse al cranio, ferite alla fronte ed alla bocca, con una prognosi di 15 giorni. I carabinieri nel pomeriggio hanno ritrovato i due autori dell’agressione a casa di un parente e li hanno arrestati con l’accusa di tentato omicidio.

Category Calabria

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *