Futsal Reggio 2009-Soccer Lab 2009 2-3

di Pietro Inuso

Quando in campo, oltre alle abilità tecniche e tattiche degli addetti ai lavori, scendono in campo, il rispetto e la stima reciproca, allora si assiste ad un incontro come quello tra il Futsal Reggio e la Soccer Lab.

Un calcio a 5 veloce, elegante da vedere con i tempi giusti, senza forzature con due squadre che si studiano cercando il pertugio giusto per poter entrare e fare “male”, cosi è scivolato da ambedue le parti il primo quarto d’ora  gioco, che comunque ha prodotto una parata dell’ottimo Sirna  E. ed un palo colpito da Logiudice D.

Ci pensa però  il Futsal a sbloccare il risultato, con un imbucata centrale ed un tiro sporcato da un difensore che inganna completamente Sirna, il quale rimane sulle gambe per la deviazione.

La Soccer Lab cerca una immediata reazione ,ma riesce a  produrre un gioco piuttosto sterile il fase offensiva, favorendo così le ripartenze e le trame di uno ottimo Futsal, che riesce a passare quasi allo scadere del primo tempo con un’azione molto simile alla prima e chiudendo di fatto il tempo sul due a zero.

Per quello che si era visto nella prima frazione di gioco, il risultato sta molto stretto ai ragazzi di mister Inuso C. e sia lui che la squadra lo sanno.

Infatti, a scendere in campo sembra un’altra squadra, che comprime nella propria area il Futsal, producendo una tale mole di gioco che si concretizza con il goal di Masucci che riduce le distanze. Da li in poi solo Soccer Lab, che con pazienza e d umiltà sfiora più volte il pareggio fino a quando l’uomo della provvidenza Falduto V. non infila il bravissimo portiere del Futsal, sigillando il meritatissimo pareggio.

A questo punto, la logica direbbe, che un pareggio in casa di un Futsal in grande spolvero viste le gare precedenti, a pochi minuti dalla fine, poteva essere, anzi era un risultato di tutto rispetto, ma non avevamo fatto i conti con Modafferi M. che con un goal da cineteca, in acrobazia su invito aereo di Logiudice regalava i tre punti ad una Soccer Lab 2009 praticamente perfetta nella seconda frazione di gioco.

Un risultato giusto, che ha premiato la squadra che in campo ha meglio interpretato le regole basilari del calcio a 5, umiltà e pazienza, ancora più bello perché avvenuto in rimonta e prodezza finale a parte, perché  è arrivato con un gioco di squadra.

Il D.G. Inuso P. a fine gara: è stato bello giocare in un clima di tranquillità, e di sport, contro un ottimo avversario, uno di quelli tosti che esprime un eccellente calcio a 5, al quale faccio i più sinceri complimenti e l’imbocca al lupo per il prosieguo del campionato.

Oggi dopo tanti anni passati al suo fianco, ho visto concretizzarsi il lavoro di mio fratello Mister Inuso Cristofaro, una vittoria di cuore di umiltà di gioco e di squadra, quello che per tanti anni, non me ne voglia nessuno, ha predicato nel deserto e che in soli cinque mesi ha ottenuto alla  Soccer Lab 2009, con un gruppo di ragazzi fantastici, per educazione, rispetto ed intelligenza sportiva. Un risultato sportivo ,figlio di un duro lavoro e come ben si sa il lavoro ripaga sempre.

E’ stato ancora più bello vedere vincere la mia squadra in rimonta, mentre ero circondato da giocatori dirigenti ed allenatori di altre società, che erano presenti per seguire l’incontro, è stato bello vedere la mia squadra venire sotto la curva dove ero io in un abbraccio ideale, urlando il nome della nostra squadra, è stato bello, ed ora il derby.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *