Spiaggia di Lazzaro, purezza delle acque ed integrità ambientale

Spiaggia di Lazzaro, purezza delle acque ed integrità ambientale

Motta San Giovanni (Reggio Calabria): Spiaggia di Lazzaro gremita di bagnanti. In completa sicurezza la riva Lazzarese dello Stretto di Messina e il tratto contiguo del mare Jonio, sia per la purezza delle acque che per l’integrità ambientale.

Spiaggia di Lazzaro. Sanificazione ambientale

Il Comune di Motta S. Giovanni, con avviso alla cittadinanza, ha comunicato nei giorni scorsi la disinfestazione mediante la nebulizzazione di insetticida a basso impatto ambientale di tutto il territorio comunale; caratterizzato da una lunga fascia costiera e meta, nel periodo estivo, di numerosi bagnanti e turisti.
L’intero servizio è stato effettuato secondo misure di profilassi ASP, nel completo rispetto dell’ambiente e delle normative vigenti in materia.

Gli interventi di sanificazione ambientale del territorio contro la diffusione di mosche, zanzare ed altri insetti volanti, per essere più efficaci e incisivi, devono però essere affiancati anche da interventi da parte dei soggetti privati e di tutti i singoli cittadini.

Raccolta differenziata

Rientra tra i compiti del Corpo di Polizia municipale e degli altri organi competenti vigilare ed elevare le sanzioni in caso di violazione del corretto svolgimento della raccolta delle diverse frazioni di rifiuti solidi urbani; che va fatta da tutti i cittadini – sia residenti che non residenti – solo con l’uso degli appositi mastelli.
Va però detto che permane la criticità nella raccolta differenziata dei rifiuti e che ben poco si è visto di quanto annunciato dall’Assessore preposto al ramo per quanto riguarda il servizio raccolta; con il controllo capillare del ritiro dei mastelli; dell’iscrizione a ruolo; del giusto conferimento dei rifiuti; nonché della preannunciata proposta per un accordo di collaborazione da sottoscrivere con la Città Metropolitana e la Polizia Metropolitana.

L’ispettore ambientale

Così come deve ancora trovare seguito la proposta in Giunta comunale dell’Assessore con delega all’Ambiente di istituire la figura dell’ispettore ambientale per garantire un monitoraggio del conferimento dei rifiuti con la tracciabilità tramite lettori elettronici; onde prevenire eventuali abusi e sanzionare chi, con comportamenti sconsiderati, manifesta di non avere a cuore l’ambiente e il nostro territorio costiero in particolare.
In ogni caso rimane un punto debole nella tanto elogiata raccolta differenziata dei rifiuti cosi come programmata in Calabria. – Basti immaginare una famiglia (… e ce ne sono tante), che sta per partire e chiudere la casa per un breve o lungo periodo … dove deve conferire le frazioni dei rifiuti ?

Conclusioni

Ricordiamo purtroppo, per concludere, che il Consiglio comunale di Motta S. Giovanni ha dovuto deliberare il dissesto finanziario dopo la diffida con decreto prefettizio del 25 marzo 2019; in conseguenza della deliberazione n°16/2019 con la quale la Corte dei Conti ha deliberato di non approvare il Piano di riequilibrio finanziario.

Articolo di Domenico Crea