Libera Reggio Calabria, svolta l’iniziativa “Mnemosine”

Libera Reggio Calabria, svolta l’iniziativa “Mnemosine”

Un momento di memoria delle vittime calabresi delle mafie è stato vissuto giovedi mattina, in piazza Castello, davanti alla installazione “Mnemosine” (fiori della memoria), dagli studenti di alcune classi dell’Istituto comprensivo De Amicis-Bolani, insieme all’associazione “Il Pesce rosso”, “Pagliacci Clandestini” e il coordinamento reggino di Libera.

In particolare nello 11° anniversario della sua tragica scomparsa è stato ricordato, alla presenza del padre Pietro Polimeni, il giovane Daniele Polimeni e la sua coraggiosa mamma Anna Adavastro, la quale non aveva mai smesso di chiedere verità e giustizia per il figlio, attraverso un manifesto funebre affisso in occasione della tragica ricorrenza. Anche quest’anno, lo stesso manifesto è stato affisso per proseguire il cammino che i genitori di Daniele avevano tracciato. A scandire l’intero appuntamento la lettura, da parte dei giovani studenti, dei nomi di tutte le vittime innocenti della ‘ndrangheta.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *